Orizzonte Ct - Sant'Andreu 12-8

Orizzonte Catania: Gorlero, Ioannou 1, Garibotti 2, Bianconi 2, Aiello 2, Spampinato, Palmieri 2, Marletta 2, Van Der Sloot 1, Koolas, Riccioli, Santapaola, Condorelli.
All.: Martina Miceli
Sant'Adreu: M.Sanchez,  Pena,  Gual,  Luque,  Morell 1,  Arino,  Jankovich,  Sleeking 4, Palacio,  Keuning, Crespi 3 (2R), P.Sanchez, Nieto.
All. J.Aznar 
Arbitri: Duthil-Dumas (NED), Haentschel (GER),
Parziali: 4-1, 2-2, 3-2, 3-3

Colpaccio dell’Orizzonte Catania che a Kirishi, in Russia, supera il Sant’Andeu per 12- 8 nella semifinale di Coppa Len e si ritaglia il pass per la finalissima.   Le catanesi iniziano quindi nel migliore dei modi la due giorni della Final Four grazie ad una partita condotta dall’inizio alla fine.
Le rossazzurre hanno vinto il primo tempo 4-1, mentre la seconda frazione si è chiusa sul 2-2. L’Orizzonte ha poi conquistato il terzo parziale per 3-2, chiudendo il quarto tempo sul 3-3.
Ben cinque le giocatrici etnee andate a segno due volte: Arianna Garibotti, Roberta Bianconi, Rosaria Aiello, Valeria Palmieri e Claudia Marletta. Una rete a testa per Carolina Ioannou e Sabrina Van der Sloot.
Al termine del match, il coach dell’Orizzonte ha espresso tutta la propria soddisfazione, puntando già l’attenzione alla finalissima di domani: 
«Le ragazze sono state molto brave nell’approccio alla partita e nella prima parte di gara – ha detto Martina Miceli -. Giulia Gorlero è stata stratosferica all’inizio e le altre molto ciniche in attacco. Poi abbiamo subìto un po’ troppo, anche perché abbiamo gestito la gara. Sappiamo bene che domani servirà ancora qualcosa in più, però vedo le ragazze molto concentrate e affamate».
Domani, alle 13,30 (ora italiana) l’Orizzonte affronterà in finale le ungheresi dell’UVSE Budapest, che hanno battuto 10-8 le padrone di casa del Kirishi nell’altra semifinale.

 

12 / 04/ 19

Potrebbero interessarti