Autore

Due giorni orsono il sito spagnolo waterpolista.es annunciava che la Len stava lavorando ad un'alternativa alla World League.
Oggi Marco Birri, direttore generale della federazione europea, ne parla apertamente: faremo una competizione europea per nazioni, maschile e femminile.
Una sorta di Champions Cup per nazionali. Giusto o sbagliato non sta a noi giudicarlo.
Capire che possa essere una seria contrapposizione alla competizione mondiale della FINA, però basta poco. Anche con costi decisamente inferiori.
Bisogna però capire quale e come sarà l'effetto che produrrà questa "competition" che vede l'Europa girarsi contro stati e staterelli che votano a comando del "padrone" affossando di fatto il vecchio continente, doce, cioè la pallanuoto si gioca di più.
Dunque nonostante la sconfitta, Paolo Barelli non si da per vinto e continua la sua guerra (forse adesso troppo personale) contro Marculescu, Maglione e Al Musallam.
Forse oggi dovrebbe essere tempo per mediare, non per continuare il faccia a faccia che solo male potrebbe fare alla pallanuoto.

 

07 / 08/ 17

Potrebbero interessarti