TEMPESTI: 8. Quando il capitano sfodera certe prestazioni, per gli avversari cercare il gol diventa un incubo. Ottimamente aiutato dalla difesa, va sottolineato.

DI FULVIO: 7. Lucido, concentratissimo.

GITTO: 7. Morde gli avversari diretti, segna con una splendida conclusione al volo il gol del 6-2, pesantissimo anche psicologicamente per i greci

FIGLIOLI: 7.5. Conquista palloni al centro con una facilità irrisoria, segna tre gol, apre dopo 39” incrinando la fiducia degli ellenici e chiude griffando il 9-5. E’ attento come mai in passato. Una colonna. Una sola sbavatura difensiva in tutto l’incontro.

FONDELLI: 6.5. Lavoro di sacrificio (ben fatto) come marcatore del centro.

VELOTTO: 6.5. Fa in pieno la sua parte, inventa una beduina che meritava il gol in pozione di centro.

NORA: 6.5. Positivo, importante la rete del 3-0.

GALLO: 6.5. Tanto lavoro, tanto nuoto, qualche errore di troppo.

C. PRESCIUTTI: 6.5. Riporta il Settebello a più 3 nel quarto tempo, nel momento di maggior sforzo dei greci per risalire la corrente.

BODEGAS: 7.5. Un leone. Conquista espulsioni al centro, lavora duro anche in difesa.

AICARDI: 7.5. Macina espulsioni su espulsioni e segna due gol.

N. PRESCIUTTI: 6.5. Attento dietro,cerca e non trova il gol.

DEL LUNGO: N.E.

CAMPAGNA: 7. Questa è la vera Italia, lucida, quadrata, piena di carattere e con tanto nuoto. Partita perfettamente preparata in fase difensiva.   

Nella foto GMT Mezzelani, Stefano Tempesti

16 / 08/ 16