Riecco il mercoledì di coppa. E questa volta c'è l'en plein. Champions e Euro Cup nella maschile, quindi dal giovedì 24 l'Euroleague femminile.

La Champions League torna alla Manara di Busto Arsizio con Sport Management – Jadran , in programma domani alle 20.30
(diretta Tv su Eurosport 2 e Eurosport Player).

E' la seconda sfida fra i bustocchi e gli spalatini che si erano incontrati già la scorsa stagione in Euro League proprio a Busto, e la partita finì in perfetta parità, 11-11. «Non è una squadra da sottovalutare – commenta Gu Baldineti -. Anzi da tenere in grande considerazione. Ho visto le loro partite ed è una squadra che gioca bene, un avversario scomodo per tutti. Una squadra furba e sarà un avversario molto difficile per noi e speriamo di riuscire a ripetere le partite casalinghe che abbiamo fatto quest’anno. Hanno tanti giocatori pericolosi: ritrovo Aljosa Kunac,  che era con me in squadra quando allenano a Nervi».
Lo Jadran Split è arrivato alla fase a gironi di Champions dopo aver superato il secondo turno di qualificazione chiudendo alle spalle del Ferencvaros, e il terzo turno vincendo il doppio confronto contro i montenegrini dello Jadran Herceg Novi. Nelle sei precedenti gare di Len Champions League lo Jadran Split ha conquistato tre punti grazie alla vittoria contro il Waspo Hannover che ha così permesso ai croati di scavalcare in classifica la compagine tedesca, che ricordiamo sarà comunque qualificata di diritto in quanto città ospitatnte la Final Eight. «Pensiamo già da giorni all’importanza della partita – chiosa Giuseppe Valentino-. Questa settimana ci siamo allenati tanto, ma dobbiamo migliorare in difesa e non commettere errori. Abbiamo visto molti video per preparare al meglio la gara contro lo Jadran Split, sono convinto che la squadra mercoledì darà il meglio e proveremo a portare a casa un’altra vittoria».

***   ***   ***   ***   ***

La fisicità della Dinamo Mosca aspetta la Pro Recco nell'ultimo turno di andata in Champions League, nella gelida capitale russa. Domani alle 17.15 italiane (19,15 a Mosca), i biancocelesti affrontano l'ex Pijetlovic, stella di una squadra composta in gran parte dai giocatori della nazionale russa e allenata da un'altra vecchia conoscenza del campionato italiano, Marat Zakirov, ex Chiavari e Camogli. Il team della capitale ha raccolto in casa tutti i suoi sei punti. Lo ha fatto  battendo Steaua Bucarest e Stella Rossa; tra le mura amiche ha perso solo con il Barceloneta per 12-13.
Il match di mercoledì sarà trasmesso in diretta su Sky Sport Uno e Sky Sport Arena con telecronaca di Daniele Barone e commento tecnico di Sandro Campagna.
Il Rudic pensiero nell'intervista in calce

***   ***   ***   ***   ***

Trasferta difficile ma non impossibile per l'Ortigia che per la prima volta nella sua lunga ed intensa storia è approdata ad una semifinale di Euro Cup ( una volta Len Trophy).
Diretta streaming alle ore 20.00 su YOU TUBE

Purtroppo l'uscita di scena di Vapenski ha privato gli aretusei di una pedina importantissima all'economia della squadra: così la formazione di Piccardo dovrà affrontare questo finale di coppa con soli dodici elementi, in quanto non è prevista la sostituzione del serbo ormai accasatosi in Georgia.
«Siamo in questo impianto bellissimo, per vivere un momento storico del nostro club – commenta Piccardo –. Questa chance rappresenta il punto di arrivo di una cavalcata iniziata a settembre dello scorso anno. Tante partite disputate, tante quelle vinte e giocate con grande sofferenza e voglia di andare avanti. Venderemo sicuramente cara la pelle consapevoli che giochiamo contro una squadra ben attrezzata e che lo scorso anno ha perso in semifinale. Hanno delle ottime individualità, dal portiere al centroboa, dalla difesa agli esterni. Hanno giocato una grande fase eliminatoria e anche per loro la finale è un traguardo storico.»







 

22 / 01/ 19