Autore

Savona - «Non abbiamo raccolto punti, ma ha abbiamo giocato bene, con intensità». Queste le prime parole a caldo di Alberto Angelini alla sirena finale di Savona - Brescia, persa dai padroni di casa 7-4. Una gara che, nonostante il divario decisamente alto sulla carta, è stato pressochè annullato da una squadra combattiva, di carattere. Angelini, certamente non scopriamo oggi chi sia, ha giocato la carta a sorpresa: Steardo centro aggiunto. E a dirla tutta la tattica è stata vincente fino a che Cristian Presciutti e Bertoli hanno sparagliato le carte sorprendendo un Soro in serata magica.
Ma anche la difesa dei biancorossi ha fatto la sua parte, mettendo in mostra un buon pressing e creando diverse controfughe. Il Bresci allunga ed allora Savona passa nel secondo quarto a zona: ma Rizzo, l'ex di turno sempre nel cuore dei savonesi, realizza il 4-1. I biancorossi non demordono e con la doppietta di Ravina si riportano in scia degli ospiti, grazie anche ad un caparbio Teleki. In chiusura Soro neutralizza una superiorità, ma Nicholas Presciutti perfeziona l'assist di Janovic e riporta i lombardi sul +2.  
Angelini cambia tattica dopo l'intervallo lungo: zona "M" mista a pressing e via in controfuga. Il Brescia sembra imbrigliato per metà frazione: poi si sblocca con un altro ex, Janovic, che realizza in superiorità. Brescia preme aiutato anche dalla poca precisione dei padroni di casa in superiorità, ma la difesa fa buona guardia. A fil di sirena arriva la rete che di fatto chiude la gara: Cristian Presciutti, si libera di forza di Ravina e sorprende Soro. Inutile la splendida colombella di Damonte nel quarto periodo. Brescia, da stasera, è capolista solitario.
«C’è stato un abisso di prestazione rispetto alla sconfitta con la Canottieri Napoli – dichiara a fine gara Alberto Angelini – dispiace perché in alcune situazioni non siamo stati coraggiosi nelle conclusioni e nemmeno aiutati da qualche decisione arbitrale. I due fischietti non ci hanno aiutato fermo restando la grande differenza di valori che esiste tra noi e loro e che è tutta a loro favore. Però i ragazzi sono stati bravi».

Tabellino, statistiche e classifiche al link: http://waterpoloitaly.com/campio...

Nella foto
Alberto Angelini

05 / 12/ 17

Potrebbero interessarti