Autore

Waterpoloitally ti ricorda così: in vasca, a Genova,  per il tuffo di rito,  dopo aver vinto lo scudetto con l'allora presidente della Leonessa Brescia, Maurizio Soloni.

A.N. Brescia

Dopo aver duramente lottato con la malattia, nelle prime ore di questa mattina, il direttore sportivo biancazzurro, da cinquant’anni anima della pallanuoto bresciana, ha chiuso i conti con la vita terrena e, senza dubbio, con l’immancabile spirito intraprendente e passionale, ora sarà alle prese con altre avventure.
La dirigenza dell’An, con tutti gli atleti, si stringe ai familiari in un caloroso e sentitissimo abbraccio nel vivissimo ricordo di colui che ha lasciato un segno indelebile nello sport bresciano e non solo.
Ciao Piero, ci mancherai.

La salma è composta all’obitorio della Domus Salutis; i funerali si svolgeranno lunedì 8, alle 13.45, nella chiesa di S. Gaudenzio, a Mompiano

Maurizio Felugo - Pro Recco Waterpolo 1913

Siamo stati spesso avversari in acqua, ma sempre uniti dall'amore genuino per la pallanuoto.
Passione che per decenni Piero ha portato nelle piscine di tutta Italia e che mai potremo dimenticare.
Alla famiglia e all'An Brescia le più sentite condoglianze.

Massimo Moroli – Società Sportiva Lazio Pallanuoto

Con tanta tristezza ho appreso che Piero ci ha lasciati. In mezzo secolo di amicizia e di reciproca stima ho sempre visto in lui una delle figure più dinamiche e presenti del lungo percorso evolutivo del nostro sport, dall’epoca dei porticcioli, a quella del “Campionato più bello del mondo” sino all’attuale, più problematica e delicata. Con lui l’A.N. Brescia perde l’artefice della sua storia e dei suoi successi e la Pallanuoto un grande uomo di sport e un signore delle piscine. Esprimo a nome di tutti i componenti della SS Lazio Nuoto un affettuoso, sentito cordoglio unendomi al dolore dei familiari, della società, dei suoi atleti e di tutti coloro che l’hanno conosciuto e gli hanno voluto bene.

Sport Management

Il Banco BPM Sport Management Pallanuoto il presidente Sergio Tosi, il General Manager Gianni Averaimo, la squadra e tutto lo staff fanno le più sentite condoglianze alla famiglia di Piero Borelli, scomparso all'età di 74 anni e da 50 anni cuore pulsante della pallanuoto a Brescia.
La scomparsa di Piero Borelli lascia un vuoto incolmabile nella pallanuoto italiana che piange una delle figure storiche del movimento. Condoglianze alla moglie Marilisa, alla figlia Arianna, a familiari, amici e alla società AN Brescia.

Rari Nantes Savona

Ci ha lasciato Piero Borelli, 74 anni, vera anima dell'A.N. Brescia, grande esperto ed appassionato di pallanuoto, grande comunicatore e grande amico della Rari Nantes Savona.
Il suo esempio e la sua passione saranno sempre un riferimento importante per il mondo della pallanuoto.
Tutta la Rari Nantes Savona, profondamente addolorata, si stringe alla moglie Marilisa, alla figlia Arianna, a familiari, amici ed alla società A.N. Brescia.

Leonardo Binchi

Borelli chiama, Binchi risponde...me la dicevi sempre questa frase che uscì sul sito waterpoloitaly, prima che arrivassi da te a Brescia.
Che dire Piero, te lo dicevo sempre per sdrammatizzare ”pensa a quando faremo il memorial Borelli con il tuo mezzo busto a bordo vasca “ e tu mi rispondevi “pota vecio,vorrei vedere”....sei stato un babbo per me Pierino, buon viaggio e insegna a tutti come ci si veste ton sur ton!!  TVB

Bogliasco 1951

Ci ha lasciato un grande uomo e un grande sportivo. Oggi tutta la pallanuoto italiana piange la scomparsa di Piero Borelli, fondatore e cuore pulsante dell'AN Brescia, straordinario mecenate e sognatore del nostro sport.
Tutte le anime del Bogliasco Bene 1951 si stringono attorno alla famiglia di Piero e agli amici bresciani.
Ci mancherai.

A.I.A. Pallanuoto

L’Associazione Italiana Arbitri di Pallanuoto partecipa al lutto per la scomparsa di Piero Borelli, uomo di ineguagliabile spessore sportivo e umano che, con costante impegno e dedizione, ha contribuito in modo straordinario allo sviluppo del nostro sport, lasciando un indelebile ricordo in tutti coloro che lo hanno conosciuto.

Enrico Antonucci - Rapallo Pallanuoto

A nome mio e di tutta la società Rapallo Pallanuoto, esprimo le più sentite condoglianze ai familiari e agli amici per la scomparsa di Piero Borelli, storico dirigente dell’AN Brescia.
Una grave perdita per tutta la pallanuoto italiana.

Chiavari Nuoto

Chiavari Nuoto, a nome del Suo Presdien te, del Consiglio Direttivo e della componente agonistica, è solidale con A.N. Brescia e vicino alla di lui famiglia, per la scomparsa di Piero Borelli, esempio di infaticabile abnegazione legata allo sport della pallanuoto, infarcita di lealtà e signorilità

Circolo Nautico Posillipo

Ci ha lasciato, dopo aver lottato a lungo come un leone, Piero Borelli l’anima della pallanuoto del Brescia. Lascia un vuoto incolmabile nel mondo della pallanuoto.
Atleti, tecnici e dirigenti del Posillipo lo ricorderanno sempre con affetto per la sua competenza e signorilità.

Circolo Canottieri Ortigia

Il mondo della pallanuoto piange la scomparsa di Piero Borelli, testimone raffinato ed elegante della passione che il nostro sport sa suscitare. Piero è stato anima e cuore del suo AN Brescia, ma anche esempio di stile, esteriore e soprattutto interiore, per tutto il movimento pallanotistico.

Il Circolo Canottieri Ortigia, con il Presidente, Valerio Vancheri, il Presidente Onorario, Giuseppe Marotta,
i dirigenti, il tecnico e i giocatori, si stringe in un abbraccio alla famiglia, agli atleti, ai tecnici e ai dirigenti del Brescia, per la perdita di un personaggio dal carisma inconfondibile.

Roma Nuoto

Oggi se ne va una grande persona ed un grande personaggio del mondo della pallanuoto. Ha sempre detto ciò che pensava ed ha investito gran parte della sua vita in questo sport. La sua ultima partita è stata Brescia - Roma e noi ne siamo onorati.
Ciao Piero, buon viaggio.
Un abbraccio grande alla sua famiglia ed alla società AN Brescia

Torino '81

Tutta la società Reale Mutua Torino '81 Iren si stringe attorno all'AN Brescia per la perdita dello storico e appassionato dirigente Piero Borelli.

Nuoto Catania

La società Nuoto Catania si unisce al cordoglio degli amici dell’ AN Brescia e porge le più sentite condoglianze alla famiglia di uno dei più grandi uomini di sport e di pallanuoto degli ultimi anni.
Piero Borelli ha costituito e rimarrà per sempre un esempio indelebile nei cuori di tutti noi.

AS Acquachiara

La società Acquachiara, il suo presidente Franco Porzio e lo staff tutto, porgono sentite condoglianze alla famiglia Borelli ed all’An Brescia per la scomparsa del caro amico Piero, storico dirigente e tra le figure più rappresentative della pallanuoto bresciana ed italiana. R.I.P.

S.C. Quinto

Lo Sporting Club Quinto si unisce al cordoglio verso i parenti, gli amici e tutta la società An Brescia per la scomparsa del fondatore della compagine lombarda, Piero Borelli, indimenticabile appassionato del nostro sport.

PN Trieste

La notizia della morte di Piero Borelli, direttore sportivo e vera “anima” dell’An Brescia, ci ha profondamente colpiti.
La Pallanuoto Trieste in tutte le sue componenti, dallo staff dirigenziale e tecnico, fino agli atleti, si unisce al cordoglio degli amici bresciani in questo momento così difficile.
Ciao Piero.

Can.Napoli

Ci ha lasciati Piero Borelli, storico dirigente del Brescia. Aveva 74 anni, romano, ma per oltre 50 anni è stato il vero protagonista della pallanuoto bresciana. Aveva ricevuto nel 2017 dalla Federazione Italiana Nuoto il premio "Calottina d'Oro". La sua immensa passione per la pallanuoto lo ha portato in giro per il mondo a rappresentare i colori del suo sodalizio e dell'Italia sportiva. Con lui se ne andato un pezzo della "nostra" pallanuoto, un amico, una persona per bene ed un esempio per le future generazioni. Alla moglie Marilisa, alla figlia Arianna e alla società AN Brescia, presieduta dal consigliere federale Andrea Malchiodi, le più sentite condoglianze del presidente del Circolo Canottieri, Achille Ventura, del Consiglio Direttivo e della squadra di pallanuoto guidata da Paolo Zizza, dal suo vice Enzo Massa e dal dirigente accompagnatore, Rosario Mazzitelli.

 

06 / 04/ 19

Potrebbero interessarti