Il "Cavaliere" esce di scena. Con un semplice comunicato della LEN. Al suo posto lo spagnolo Angel Moliner.
«Ma mi ha già chiamato – ci ha confidato Gianni Lonzi - per assicurarmi che sarò sempre un punto di riferimento con cui vuole collaborare».

A volte scomodo, ma sempre deciso a difendere la pallanuoto (sua la resistenza contro i campi da 25 metri), lascia dopo 32 anni. E non è bastata la lettera firmata da i maggiori arbitri europei alla LEN affinché rimanesse al suo posto. Sempre impeccabile con la sua giacca d’ordinanza, con la cravatta ufficiale, ha calcato tutte le piscine al mondo, cercando di dare un’impronta professionistica alla pallanuoto.

«Forse è la volta buona che vivrò nel quotidiano la mia casa a Firenze – ci ha assicurato l’ottantaduenne l’ex oro olimpico di Roma ‘60 – ma vorrei portare a termine una serie di riforme per le quali ci siamo battuti. Mancano gli arbitri in Europa e credo che debbano essere istituite nuove scuole per la loro formazione».

Fra i nuovi delegati segnaliamo la nomina di Roberto Petronilli, unico italiano nella TWPC.
*
Questo il nuovo organigramma della neo eletta commissione tecnica per la pallanuoto (TWPC)

Aleksandar Sostar (SRB)  Bureau liaison
Joe Caruana Curran (MLT) Bureau liaison
Angel Moliner (ESP) Chairman
Tamas Molnar (HUN)  Vice Chairman
Dejan Perisic (SRB) Secretary

Members
Mark Koganov (AZE)                     
Milivoj Bebic (CRO)
Alexander Bitadze (GEO)
Nikolaos Stavropoulos (GRE)
Roberto Petronilli (ITA)
Gadi Schwartz (ISR)
Marijo Brguljan (MNE)
Andy IM Hoepelman (NED)
Paulo Ramos (POR)
Mihai Angelo Simion (ROU)
Naumov Sergey (RUS)
Matjaz Rakovec (SLO)
Jacques Racine (SUI)
Stefan Bottlik (SVK)

 

29 / 11/ 20