Autore

Doccia fredda sul Setterosa: a causa una soggettiva interpretazione del regolamento FINA, la miglior seconda della fase a gironi della World League non è l'Italia (come si pensava) ma l'Olanda. Pertanto le azzurre non parteciperanno alla Super Final.
La notizia apparsa questa mattina sul quotidiano "Gazzetta dello Sport" è stata confermata con una nota sul portale della FIN.
Così, dunque, stanno le cose.
Ma se guardiamo dietro questi fatti, si potrebbe dare un'altra chiave di lettura: sua maestà Marculescu non ha digerito il comportamento di Paolo Barelli, presidente della LEN (e della FIN), in occasione della ormai "famosa" riunione del comitato tecnico per la discussione delle nuove regole. Quindi, da un testo di regolamento scritto con i piedi, si possono desumere tante cose.
Lo staff azzurro lo ha interpretato secondo determinate assicurazioni avute dalla FINA (come ha dichiarato il ct Fabio Conti) e quindi era consapevole che la vittoria con la Francia avrebbe regalato al Setterosa la qualificazione.
Logico dedurre che la gara con l'Ungheria sarebbe stata praticamente ininfluente su tale qualificazione.

Così recita il regolamento.
Primo step: in caso di parità di punti la miglior seconda qualificata è la squadra che ha ottenuto il maggior numero di vittorie: Olanda 3, Italia 2. Ma delle tre vittorie olandesi ben due sono arrivate dopo i tiri di rigore.
Secondo step: si qualifica la squadra che ha ottenuto la miglior differenza reti, senza però contare i tiri di rigore.
Grossa ambiguità, dunque: i rigori valgono in un caso, e nell'altro no.
Ma di cosa stiamo parlando?

Federnuoto, da parte sua, commenta così questa decisione:« Il vertice federale ha espresso disappunto per l’errata comprensione del regolamento da parte dello staff tecnico-dirigenziale della squadra nazionale e dei settori di competenza. Il Setterosa - argento olimpico e bronzo iridato ed europeo in carica - proseguirà la preparazione in vista dei campionati mondiali di Budapest con una serie di collegiali e common training in alternativa alle finali di World League».

Ed ora non ci resta che fare il tifo per la LEN, affinchè respinga al mittente le proposte FINA.

 

19 / 04/ 17

Potrebbero interessarti