Autore

La voce del “padrone” ha sentenziato: Alex Giorgetti, nato e residente a Budapest, non potrà giocare con la calottina dell’Ungheria il prossimo mondiale.
Non basta dunque per il supremo ente natatorio (FINA) il doppio passaporto. Ha valore la cittadinanza sportiva e avendo Giorgetti giocato lo scorso campionata da “italiano” nella Can.Napoli non potrà essere uno dei tredici magiari.
La notizia, da giorni nell’aria, è stata ripresa oggi dalla Gazzetta dello Sport. «Nel mio caso esisterebbero tutti i presupposti per una deroga- ha dichiarato il giocatore al quotidiano rosa-. Così si fa il male della pallanuoto. Sono deluso».
Ma forse più che delusione si potrebbe parlare di rabbia: sembra che la FINA faccia proprio di tutto per affondare la pallanuoto.

01 / 07/ 17