Non solo Dušan Mandić, che è in quarantena a Belgrado, come ha annunciato la Pro Recco, ma anche Andrija Prlainović e Nikola Dedović sono positivi al covid-19.
Potrebbe esserci il timore che i "serbi" che giocano in Italia possono aver contratto il virus?  La situazione richiede la massima attenzione per evitare un focolaio nella nostra già disperata pallanuoto.

La positività dei tre atleti nazionali serbi è stata comunicata dalla Waterpolo Association of Serbia:
«Andrija Prlainović, Dušan Mandić e Nikola Dedović hanno avuto i primi sintomi dopo il torneo di Debrecen, e poi è stata riscontrata la positività al virus. Prlainović e Mandić stanno bene, non hanno più sintomi, mentre Dedović ha ancora la febbre. Saranno in autoisolamento per 14 giorni».

Dunque la bolla è già scoppiata: resta l'amara constatazione che l'organizzazione della FINA, incomincia a fare ... acqua.


Nella foto
Andrija Prlainović

15 / 01/ 21