Roberto Brancaccio, all. Posillipo: Incredibile prestazione del Posillipo. Il resto lo lasciamo commentare e dedurre a chi ha visto o vedrà la partita. Complimenti a tutta la squadra, sono stati fantastici, di più davvero non potevano fare, sono orgoglioso di loro.

Stefano Piccardo, all. Ortigia: Squadra fantastica. Grande reazione nel momento migliore per loro e più difficile per noi. Il gruppo è ormai cosciente del potenziale e padrone del lavoro che facciamo durante la settimana. Anche oggi abbiamo fatto bene in difesa. Partita di grande intensità giocata anche dalla panchina.

Miroslav Krstovic, all. Trieste: Era importante vincere. Siamo partiti bene, poi ho fatto qualche cambio e in certi momenti siamo calati. Finalmente però abbiamo conquistato i tre punti davanti al nostro pubblico.

Paolo Iacovelli, all. Acquachiara: Lo scarto poteva essere anche inferiore, ma abbiamo sprecato un buon numero di occasioni favorevoli in attacco.

Roberto Tofani, all. Florentia: Ci è mancato il colpo del ko nel momento migliore. Subito dopo la nostra rimonta abbiamo subito un calo di tensione e ci siamo lasciati andare, subendo il ritorno degli avversari. Ci servirà ancora una volta a capire che dobbiamo imparare meglio a gestire alcuni fasi della partita.

Paolo Zizza, all. Canottieri Napoli: Partita altalenante e spettacolare. Dopo il primo vantaggio ci siamo un po’ disuniti facendoci raggiungere e superare. Siamo riusciti a risalire giocando da squadra come sappiamo fare e riprendere il risultato. Tutto sommato sono soddisfatto, tre punti guadagnati in una vasca molto difficile.

Giuseppe Dato, all. Nuoto Catania: Un disastro che va aldilà del risultato. Abbiamo avuto un atteggiamento da provinciale, questo succede quando si decide prima ancora di scendere in acqua come andrà a finire l’incontro. La sappiamo quanto è complicato giocare contro Brescia, ma la partita andrebbe affrontata con un atteggiamento propositivo, invece siamo stati superficiali e svogliati. Veniamo da una partita giocata mercoledì, ma non c’eravamo con la testa fin dal primo minuto, non ci sono alibi. Se affrontiamo con questo atteggiamento le partite che sembrano ingiocabili, dimostriamo che ci manca ancora qualcosa per poterci giocare la salvezza con il massimo delle nostre potenzialità. Mi brucia perché sono stato atleta anche io e quando giochi contro chi hai visto per anni solo in Tv dovrebbe prevalere la voglia di confrontarsi con loro, invece abbiamo solo dimostrato di non voler sprecare energie.

Alessandro Bovo, all. AN Brescia: Abbiamo fatto otto tiri in porta e sette gol in poco più di un tempo. Abbiamo fatto il nostro, mi spiace aver visto un avversario sceso in vasca demotivato, senza neppure la voglia di voler resistere.

Daniele Bettini, all. Bogliasco: Noi se non soffriamo evidentemente non ci divertiamo. Abbiamo rischiato di buttare via una grande partita all'ultimo secondo di gioco dopo aver dominato la gara fino a due minuti dalla fine, poi abbiamo perso la testa e sbagliato tutto ciò che si poteva sbagliare, subendo quello che non avevamo subito nel resto della partita e rischiato di fare davvero una bella frittata. Comunque sono tre punti fondamentali che invertono un trend negativo. Dobbiamo far ripartire la nostra stagione da questa vittoria.

Claudio Sebastianutti, all. Lazio: Nei primi due tempi siamo stati in balia del Bogliasco sbagliando tanto e facendo fatica a trovare il ritmo partita. Abbiamo gettato alle ortiche una gara da vincere, c'è stato tanto nervosismo e io stesso mi sento responsabile perché non sono riuscito a far mantenere la calma ai ragazzi. Siamo molto dispiaciuti, la reazione è stata tardiva, la sconfitta arriva per demeriti nostri ed è una cosa che brucia molto.

Simone Aversa, all. Torino '81: Nella prima parte di gara abbiamo disputato nel complesso una discreta prova cercando di fare la nostra partita contro una squadra dotata di un talento immenso. Nel terzo tempo però siamo calati drasticamente dal punto di vista fisico e contro avversari del genere non puoi permettertelo. La gara di oggi e quella contro la Pro Recco sono certamente due sfide proibitive che ci devono servire come test in vista delle successive 3 partite in cui invece dovremo cercare di fare punti.

Marco Baldineti, all. Sport Management: Avevo chiesto una buona difesa e mi hanno accontentato perché abbiamo preso 5 gol di cui due su rigore. In attacco forse potevamo fare qualcosa di più, ma abbiamo avuto buone percentuali in superiorità. Un buon test per i ragazzi che si sono allenati duramente questa settimana, mi spiace solo per l’espulsione a Valentino Gallo per proteste forse giudicate in maniera troppo dura dall’arbitro, ma va bene così. Ora ci aspetta un’altra settimana decimata in cui saremo anche senza entrambe i portieri. Spero solo che tutti tornino in forma e senza infortuni.

Nella foto
Stefano Piccardo e Paolo Zizza

10 / 02/ 18

Potrebbero interessarti