E siamo a quattro. Quattro vittorie consecutive per un setterosa che si sbarazza della Cina (12-7) nel primo confronto diretto dentro o fuori. Certo non è stato facile: in vasca non c'erano solo le ragazze di Azevedo ma anche tanta tensione. Due avversari su cui le azzurre, passati i primi otto minuti, non esitano ad imporsi. Lo fanno con classe, con potenza, con caparbietà. «Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile e l'abbiamo affrontata nel modo giusto - commenterà a fine gara Tania Di Mario, il capitano-. La Cina è una squadra molto fisica e noi eravamo preparate. Bene in difesa e sicure al tiro». La marcia in più la ingrana Giulia Emmolo, ad inizio della seconda frazione, imitata da Roberta Bianconi. Sarà ancora la mancina a portare sul +2 l'Italia prima dell'intervallo lungo. Terza frazione decisiva: incassata la rete della Cong Zhang, la risposta porta la firma di Bianconi e Radicchi. Quindi tentativo cinese di farsi sotto (Ma in superiorità numerica), prima dell'uno due di Garibotti - Di Mario che alla terza sirena portano le azzurre sul +4. Ultimo quarto: c'è il tempo del +5 di Tania Di Mario, poi una serie di batti e ribatti, fino al capolavoro del minuto finale, dove Frassinetti ed Aiello stendono le avversarie. Così il Ct Conti a fine gara:« Non ho mai temuto di perdere la partita, vedevo le ragazze in acqua con la giusta carica e determinazione. C'è stata qualche imprecisione all'inizio, poi l'abbiamo superata. La Cina non è un avversario facile, è forte fisicamente ed ha delle buone individualità. La conosciamo bene. Il bello di questa avventura olimpica è la brillantezza e la voglia di sorridere delle ragazze. L'aria che respira in piscina e al villaggio olimpico, fin dal primo giorno, è positiva e vogliamo mantenerla così fino alla fine.». Mercoledì la Russia: ma quello sarà un altro film.

Italia-Cina 12-7
Italia: Gorlero, Tabani, Garibotti 2, Queirolo, Radicchi 1, Aiello 1, Di Mario 2, Bianconi 3 (1R), Emmolo 2, Pomeri, Cotti, Frassinetti 1, Teani.
All. Fabio Conti
Cina: Yang, Ma 2, Mei, Xiong, Niu, Sun, Song, Zhang Cong 3, Zhao 2, Zhang Weiwei, Wang, Zhang Jing, Peng.
All. Riccardo Azevedo
Arbitri: Alexandrescu (ROU), Stavridis (GRE).
Parziali: 1-1, 3-1, 4-2, 3-3.
Note: uscita per limite di falli nel IV tempo Mei (C). Ammonito per proteste nel IV tempo Fabio Conti (all. Italia). Superiorità num. Italia 2/6, Cina 1/2. Spettatori 3000 circa

Nella foto Giulia Emmolo

 

16 / 08/ 16