L'8 settembre non è una data qualunque per chi è di Recco. E chissà che la coincidenza con la festa della città non possa essere una sorta di portafortuna per il nuovo corso della Pro Recco che si radunerà nella piscina Antonio Ferro di Punta Sant'Anna nel tardo pomeriggio di quel giorno.
Da lì inizierà un percorso che sarà più lungo degli altri anni: se il campionato comincerà a fine ottobre, la finale di Champions League (a causa dei Mondiali di Fukuoka a maggio) è prevista il 2 luglio, un mese dopo rispetto al solito. Sarà dunque una stagione dilatata rispetto al consueto, ma a cui la Pro Recco si avvicinerà con lo spirito di voler essere protagonista ovunque.Intanto l'8 settembre si ripartirà da un nuovo allenatore.

Sandro Sukno dopo essere stato giocatore della Pro Recco (e aver interrotto improvvisamente la carriera per motivi cardiaci) ora torna in biancoceleste nonostante la giovane età, è un 1990, con il delicato e importante ruolo di tecnico. Sukno arriverà a Recco qualche giorno prima del raduno a cui prenderanno parte tutti i giocatori. Anche coloro che hanno giocato le Olimpiadi, infatti, hanno avuto il tempo di riposare. Il vice di Sukno (come con Gabi Hernandez) sarà Giacomo Pastorino. Confermati anche Francesco Rizzo preparatore atletico e Carlo Franchini fisioterapista. Il team manager sarà Gianfranco Mantovani, mentre Claudio Panarese ricoprirà il ruolo il responsabile sanitario della squadra per le questioni legate al Covid, e Giorgio Majetta confermato medico sociale. (1- dal Secolo XIX)

26 / 08/ 21