Autore

Con un grande quarto tempo l'Italia vince 11-7 con gli USA e conquista il IV trofeo Francesco Scuderi, disputato a Catania nella piscina La Playa.
«E' stata la partita che ci aspettavamo - commenta il Ct Campagna -molto dura all'inizio». Ed in effetti così è: gli USA, forti anche della loro indubbia prestanza fisica, partono schiacciando sull'acceleratore. L'Italia è un pò imballata dalla preparazione per i mondiali e ha anche qualche disattenzione di troppo. C'è da dire che minuto dopo minuto il gioco del Settebello migliora, e come già accaduto nelle recente World League, alla fine sono gli azzurri a dettare legge. Dopo aver dovuto rincorrere per due tempi e emzzo, in chiusura di terzo periodo Di Fulvio sigla il 7-7. Gara chiusa, qui, per gli USA: nell'ultimo quarto Renzuto, Aicardi, Bodegas e ancora Di Fulvio scrivono la parola fine al match.

«Siamo partiti contratti -continua Campagna -,  non abbiamo giocato con i giusti ritmi nei primi minuti. Poi con il passare del match abbiamo dimostrato una buona tenuta fisica e questo è un fattore che mi conforta perchè contro squadre così fisiche e veloci è importante venire fuori alla distanza. Ho visto molti errori, soprattutto in difesa, e giocate da rivedere. Il torneo sei nazioni sarà utile per migliorare e presentarci ai mondiali di Budapest nella miglior condizione possibile».

Italia - USA 11-7
Italia: Del Lungo, Di Fulvio 3, Gitto, Figlioli, Mirarchi, Dolce, Nora, Gallo 2, Renzuto 2, Bodegas 2, Aicardi 2, Bertoli, Volarevic, Bruni.
All. Sandro Campagna
USA: Holland, Dunstan, De Trane, Obert 2, Hallock 1, Cupido 1, Vavic, Carniglia, Bowen 1, Ramirez, Roelse 1, Irving 1, Wolf, Hooper, Parrish.
All. Dejan Udovicic
Arbitri: Petronilli, Severo
Parziali: 1-4, 3-1, 3-2, 4-0

Nelle foto
in alto:
la panchina azzurra
in basso: Giuseppe Marotta (di spalle) consegna a nome della FIN un riconoscimento a Monica Scuderi, moglie di Francesco.

04 / 07/ 17

Potrebbero interessarti