Autore

FTC Budaapest - CNA Barceloneta 9-7

Ferencvaros: Vogel, Sedlmayer, Kallay 1, Pohl 1, Vamos 1, Mezei, Nemet, Jaksic 2, Younger, De.Varga 3, Jansik 1, Mitrovic, Gardonyi.
All. Zolt Varga
CNA Barceloneta: Lopez Pinedo, Famera 1, Granados 3 (1R), Munarriz, Vrlic 1, Larumbe, Prieto, Fernandez 1, Tahull, Perrone 1, Mallarach, Bustos, Linares.
All. Jesus Martin
Arbitri: Alexandrescu (ROU), Rakovic (SRB)
Parziali: 2-2, 1-1, 2-3, 4-1

Hannover (ns.inviato) - Capire i meccanismi che regolano il destino è sempre stato pressochè impossibile per noi mortali. Così come ancora una volta la Champions è tabù per il Recco, ecco che alla sua prima partecipazione a questa competizione, il Ferencvaros o FTC, che dir si voglia, arriva alla finale. E lo fa in modo anche rocambolesco, dopo aver rischiato molto, grazie sopratutto alla classe di Denes Varga (nella foto BK Studio), probabilmente uno degli ultimi giocatori al mondo dotato non solo di talento, ma di quella fantasia ormai smarrita nella fisicità spinta in cui questo sport si è evoluto.
Sia comunque chiaro che il Barceloneta non ha assolutamente meritato di perdere, anzi probabilmente con un arbitraggio più equilibrato sarebbe la seconda finalista di questa Final Eight.
Già perché Perrone & co. dopo un’inizio sprint, hanno subito il ritorno dei magiari (2-2). Quindi il grande equilibrio in vasca ha portato le due contendenti per i due tempi centrali del match ad inseguirsi punto a punto, fino al nuovo stacco degli iberici che, chiuso il terzo periodo in vantaggio di una rete (5-6) vanno per la seconda volta nella partita sul +2 con Granados. I giochi sembravano fatti: gli ungheresi non riuscivano a “vedere” la porta difesa da Lopez Pinedo, mentre la gran vena dei catalani sembrava esaurita. E qui sale in cattedra Varga: con una doppietta mette in pari il risultato, quindi in superiorità l’FTC per la prima volta nel match va in vantaggio, per poi chiuderlo definitivamente a poco più di un primo dal termine ancora con Varga.
Per domani Zolt Varga dovrà studiare la tattica più adeguata per imbrigliare l’Olympiakos. In bocca al lupo!  Capire i meccanismi che regolano il destino è sempre stato pressochè impossibile per noi mortali. Così come ancora una volta la Champions è tabù per il Recco, ecco che alla sua prima partecipazione a questa competizione, il Ferencvaros o FTC, che dir si voglia, arriva alla finale. E lo fa in modo anche rocambolesco, dopo aver rischiato molto, grazie sopratutto alla classe di Denes Varga, probabilmente uno degli ultimi giocatori al mondo dotato non solo di talento, ma di quella fantasia ormai smarrita nella fisicità spinta in cui questo sport si è evoluto.
Sia comunque chiaro che il Barceloneta non ha assolutamente meritato di perdere, anzi probabilmente con un arbitraggio più equilibrato sarebbe la seconda finalista di questa Final Eight.
Già perché Perrone & co. dopo un’inizio sprint, hanno subito il ritorno dei magiari (2-2). Quindi il grande equilibrio in vasca ha portato le due contendenti per i due tempi centrali del match ad inseguirsi punto a punto, fino al nuovo stacco degli iberici che, chiuso il terzo periodo in vantaggio di una rete (5-6) vanno per la seconda volta nella partita sul +2 con Granados. I giochi sembravano fatti: gli ungheresi non riuscivano a “vedere” la porta difesa da Lopez Pinedo, mentre la gran vena dei catalani sembrava esaurita. E qui sale in cattedra Varga: con una doppietta mette in pari il risultato, quindi in superiorità l’FTC per la prima volta nel match va in vantaggio, per poi chiuderlo definitivamente a poco più di un primo dal termine ancora con Varga.
Per domani Zolt Varga dovrà studiare la tattica più adeguata per imbrigliare l’Olympiakos. In bocca al lupo! 

Il programma delle finali dell' 8 giugno

Finale 7° posto - ore 15,00
Waspo Hannover - Sport Management
Diretta streaming su Len TV

Finale 5° posto – ore 16,30
AN Brescia – Jug Dubronvink
Diretta streaming su Len TV

Finale 3° posto – ore 19,00
Pro Recco – CNA Barceloneta
Diretta tv Sky Sport Arena

Finale 1° posto – ore 20,30
Olympiacos Piraeus – FTC Budapest
Diretta tv Sky Sport Arena

08 / 06/ 19

Potrebbero interessarti