Autore


La notizia è riportata dal quotidiano Il Mattino di Napoli, nell’articolo a firma di Giuseppe Crimaldi.
Due ex soci del Circolo Posillipo hanno presentato due denunce, il primo al Comune e alla Corte dei Conti, il secondo trasmesso invece alla Capitaneria di Porto di Napoli e al ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.
A firmare le denunce è l'avvocato Gennaro De Falco, uno tra più noti penalisti del Foro partenopeo, che chiede che vengano svolti accertamenti e verifiche sulle condizioni di "sicurezza e salubrità per consentire la balneazione", alla luce del movimento di natanti ormeggiati all'interno della scogliera; e l'eventualità di un accordo con Palazzo San Giacomo che garantirebbe allo stesso "Posillipo" "l'esenzione dal pagamento della Tari, la tassa rifiuti", oltre alla quella del canone di locazione" dovuto allo stesso Comune.
Esposti inviati ai rispettivi destinatari venerdì scorso.
Vincenzo Semeraro, presidente del sodalizio rossoverde, replica: «Veleni contro di noi. Non conosco ancora i termini di questi esposti, ma posso affermare con chiarezza due cose: chi pensa che il nostro sodalizio goda di privilegi sbaglia di grosso».

09 / 09/ 20