È di Ray Petronio il primo gol della stagione. Porta bene al Trieste che guadagna i primi tre punti in casa dell’Acquachiara baby targata Iacovelli.
In contemporanea anche l’Ortigia fa bottino pieno alla Caldarella strapazzando il Posillipo nei primi tre tempi sbagliando anche un cinque metri, ma l'esperienza di Giacoppo, Vapenski e Jelaka fa la differenza. La quadratura per i rossoverdi arriva troppo tardi e la sconfitta di misura diventa un po’ meno amara.
Sempre avanti la Canottieri alla Scandone contro la Florentia. partita che scivola subito sui binari giusti per il risultato ma i gigliati lottano fino all’ultimo pallone giocabile.
Ci prova la matricola Catania ad impensierire il Brescia (3-2 il primo parziale) ma la differenza tecnica e di esperienza dei lombardi viene fuori dalla seconda frazione prendendo il largo senza troppi problemi. Eccezionale il debutto di Nenad Kakar, classe '82, in A1 con cinque reti messe a segno e copertina dedicata.
Più scoppiettante la gara del Foro Italico, Waterpolo Channel riprende sorpassi e controsorpassi tra Lazio e Bogliasco poi la sirena suona e i tre punti restano a Roma grazie ai sei gol di Cannella mattatore di giornata.
Molto meno vivace il primo derby ligure della stagione, il Recco tritura il Savona pur senza Tempesti e Sukno, la sconfitta ci sta ma la giornata storta dei biancorossi è più che evidente.
Sulla stessa scia la Sport Management: Torino riesce a rendere il passivo un pò meno mortificante ma comunque estremamente largo nonostante le assenze dei due centri lombardi.
Nessun pari quindi e pronostici della vigilia rispettati rispettati. Nel prossimo turno in evidenza il derby di Napoli tra Posillipo e Canottieri, Trieste-Catania ma anche Savona-Lazio.

Tabellini e commenti alle partite al link: http://waterpoloitaly.com/campionato

Le voci degli allenatori

Stefano Piccardo (all. Ortigia): Abbiamo fatto tre tempi di buona pallanuoto, per poi giocare male nell'ultimo quarto. Abbiamo sbagliato superiorità, abbiamo avuto paura di giocare, senza fare attacchi profondi ma forzando troppe conclusioni. Il Posillipo non lo scopriamo certo oggi e alla fine ci ha creato tante difficoltà. Guardiamo il bicchiere mezzo pieno: sappiamo come e quanto dobbiamo lavorare, per evitare situazioni che possano creare problemi.

Paolo Iaovelli (all. Acquachiara): Affrontavano avversari più esperti e anche più fisici di noi. A Tratti ci siamo destreggiati bene, ho visto buone cose nonostante la giovane età e gli stranieri arrivati solo da qualche giorno con noi. Ci sarà da soffrire e da lavorare tanto.

Paolo Zizza (all. Canottieri): Buona vittoria contro una squadra molto fastidiosa. Qualche imprecisione nostra ci sta in questo periodo, dobbiamo lavorare perché sarà una stagione molto difficile, tante squadre si sono rinforzate e dal quarto posto in giù tutto può succedere di tutto.

Miroslav Krstovic (all. Trieste): Buona vittoria, adesso pensiamo al Catania un avversario molto tosto. Sarà una partita da preparare nei minimi dettagli.

Roberto Brancaccio (all. Posillipo): Peccato per la sconfitta ma mi complimento con i ragazzi per la determinazione e il carattere nell’aver recuperato lo svantaggio nel quarto tempo e aver sfiorato il pareggio. Sapevamo che quella di Siracusa sarebbe stata una trasferta difficile sia per lo spessore degli avversari sia per i nostri infortuni: Marziali e Rossi hanno recuperato solo mercoledì per essere in gara oggi, mentre Russo è ancora out. Dispiace per il risultato ma ora bisogna concentrarsi per il derby casalingo contro la Canottieri.

Alessandro Bovo (all. Brescia): Abbiamo iniziato come avevamo finito a casa, con qualche difficoltà con l'uomo in più, sbagliando anche tanti tiri anche facili. Insomma un pò di fatica all'inizio poi abbiamo preso il largo. Certo dovremo lavorare , la squadra ha qualità per giocare sia con l'uomo in più che con l'uomo in meno. Per crescere dobbiamo solo lavorare.

Roberto Tofani (all. Florentia): Abbiamo avuto un buon approccio, con un primo tempo dove abbiamo chiuso bene gli spazi alla Canottieri, ma sbagliando troppo in attacco, soprattutto in fase di superiorità nel secondo tempo, merito anche di una Canottieri molto attenta in difesa. Nella seconda parte di gara abbiamo avuto un paio di occasioni per rientrare, ma gli avversari hanno dimostrato una maggiore tranquillità in fase di gestione, punendoci nel nostro momento di maggior sforzo. Nel complesso sono soddisfatto dell'impegno mostrato dai ragazzi.

Giuseppe Dato (all. Catania): Siamo partiti bene reggendo quasi due tempi, il Brescia poi ha iniziato a spingere giocando con i titolari, noi abbiamo perso Divkovic per infortunio e continuato con alcuni gravati di falli. Nel complesso una buona partita contro un avversario di livello superiore, anche più avanti di noi nella preparazione, dobbiamo fare esperienza ma sono contento della prova e della difesa con l'uomo in meno.

Daniele Bettini (all. Bogliasco): Abbiamo buttato via un'ottima occasione per iniziare bene la stagione. E' un peccato perché tutto sommato abbiamo anche giocato bene però siamo stati davvero troppo ingenui e superficiali. Abbiamo concesso troppo ai nostri avversari nei momenti topici nell'incontro, spesso facendoli arrivare al tiro in maniera troppo semplice. Ci sono anche capitate un paio di occasione per chiudere la gara, ma non siamo stati in grado di farlo. Abbiamo tantissimo da lavorare per trovare amalgama e movimenti giusti.

Marco Baldineti: (all. Sport Management): “La squadra ha giocato bene, abbiamo fatto alcune cose nuove da un punto di vista tattico che ci permettono di andare un po’ più in contropiede per sopperire al gioco statico con il centro boa. Certo le assente di Baraldi e Blary pesano tanto, ma la squadra ha reagito bene, abbiamo fatto una buona gara a parte il calo nel terzo tempo. Sono molto felice del rientro di Fondelli e la settimana prossima recupereremo Lazovic. Contento anche per il pubblico, c’era davvero tanta gente, speriamo di continuare così.

Simone Aversa (All. Torino '81): E' stata una partita difficile, contro una squadra più forte di noi sotto tutti i punti di vista: fisico, qualitativo e in termini di esperienza. Detto ciò abbiamo concesso loro troppo in termini di gol, e anche in attacco avremmo potuto fare qualcosa di più. Questa gara ci deve comunque servire per correggere alcuni nostri errori oltre che per abituarci a determinate situazioni.

Le prime posizioni della classifica marcatori


GIOCATORE SQUADRA GOL
Cannella Giacomo SS Lazio 6
Kakar Nenad Nuoto Catania 5
Di Somma Edoardo Sport Management 4
Petkovic Antonio Sport Management 4
Lanzoni Giacomo Bogliasco 1951 4
Paskovic Vjekoslav AN Brescia 3
Gallo Valentino Sport Management 3
Mirarchi Cristiano Sport Management 3
Bruni Lorenzo Pro Recco 3
Aicardi Matteo Pro Recco 3
Vuksanovic Ivan Torino 81 3
Petronio Ray PN Trieste 3


      


Nella foto ©Campocci
Nenad Kakar

21 / 10/ 17

Potrebbero interessarti