Dove si giocheranno la Final Six ed i play out del campionato di Serie A1 dal 23 al 26 maggio? Probabilmente le idee non sono ancora ben chiare in FIN, perché ad oggi c’è solo radio vasca che echeggia da un sito all’altro, da un quotidiano all’altro.
Ma sopratutto che interesse avrebbe questo rebus sui grandi media e sul grande pubblico? In tutta sincerità? Meno di zero.

Le voci, solo ed esclusivamente al cloro, parlano di Trieste, o di Torino.
Torino però, è già impegnata con le Final Six di Europa Cup femminile (o World League Europe che dir si voglia), quindi difficile che si accolli un'altra finale.
Resta Trieste: alla PN Trieste non sanno nulla. Franco Del Campo, direttore del Centro Federale FIN della Bruno Bianchi di Trieste ci ha dichiarato:«Non abbiamo avuto ancora nessuna conferma ufficiale. Aspettiamo notizie».
Quindi se Trieste sarà vorrà dire che organizzerà direttamente la FIN.

Se così fosse, ci chiediamo perché, considerando che è il campionato del centenario, già presentato a Genova con la nobile finalità di stare vicino alla città dopo la disgrazia del Ponte Morandi, queste finali non si organizzano al Foro Italico di Roma.
Cornice stupenda e grande pubblico. Oltretutto all’aperto. Trieste come l’eventuale Torino, invece, hanno senza dubbio due impianti di prim’ordine. Ma chiusi. Siamo a fine maggio, quindi con le temperature più che primaverili. Ed un caldo asfissiante all’interno delle piscine. Come dire: teniamo lontano il grande pubblico.

D’altronde se dal 10 al 12 sempre di maggio è stata scelta per la Final Six femminile la  piscina La Playa a Catania, che è scoperta, sarebbe la logica ad indurre la FIN a optare per una scelta di impianto scoperto anche per la maschile.
E sopratutto nella nostra amata Capitale. Ricordiamoci il successo dei Mondiali del 2009 !
Ma, purtroppo, logiche e scelte politiche non vanno mai a braccetto.

 

17 / 03/ 19

Potrebbero interessarti