Alla fine ha detto si: Pierluigi Formiconi, pluridecorato tecnico di fama mondiale, è il nuovo general coach del settore pallanuoto di  Torre del Grifo Village. Tornerà, dunque nella città dove ha raccolto gli ultimi prestigiosi successi alla guida dell'Orizzonte.
L’ex ct della pluridecorata nazionale femminile dirigerà e coordinerà il lavoro dei tecnici delle squadre di Torre del Grifo.
«Sono davvero contento, ringrazio la società per la fiducia - spiega il coach - e mi riprometto di mettere a disposizione dei nostri allenatori la mia esperienza. Dalla crescita dei tecnici può derivare una spinta decisiva per la crescita delle pallanuotiste e dei pallanuotisti, il nostro è uno sport in cui il settore giovanile ha un peso decisivo nello sviluppo di un progetto. A Torre del Grifo ho riscontrato in questo senso una buona base: serviranno tempo, attenzione, massimo impegno e pazienza per arrivare ai risultati. Abbiamo la fortuna di lavorare in un contesto semplicemente perfetto ed esaltante, sotto l’aspetto strutturale, e questo ci aiuterà molto».

La scheda di Pierluigi Formiconi

Giocatore
Nato a Roma il 18 luglio del 1948, esordì a soli sedici anni con la S.S. Lazio Nuoto. Viene convocato dalla Nazionale italiana per gli Europei 1970 (ct Mario Majoni) e per i Mondiali 1973 (ct Gianni Lonzi). Saltò i Giochi olimpici di Monaco di Baviera 1972, a causa di una squalifica di sei giornate infertagli in campionato.

Allenatore
Cominciò la carriera di allenatore nel 1973, quando ancora giocava, imponendosi per due anni consecutivi nei campionati allievi e juniores con la S.S. Lazio Nuoto.
Nel 1984, vinse il titolo europeo con la Nazionale juniores a Tenerife, replicando nel 1993 al Mondiale juniores a Il Cairo.
Quindi nel 1990 si siede sulla panchina della Pro Recco, con cui arriva alla finalissima play off nella stagione 91/92, perdendoil titolo contro il Savona.
Nel 1999, sulla panchina della A.S. Roma Pallanuoto, conquistò lo scudetto battendo in finale il Circolo Nautico Posillipo.
Per oltre dieci anni è stato il commissario tecnico della Nazionale di pallanuoto femminile, con la quale ha conquistato 2 ori mondiali, 4 europei ed il titolo olimpico ad Atene 2004.
Nel 2005 diventa CT della Nazionale maschile.
Nel 2006 ritorna a Roma ad allenare la S.S. Lazio Nuoto rimanendovi sino al 2008, quando diventa allenatore dell'Associazione Sportiva Orizzonte Catania, con la quale ha recentemente conquistato la Supercoppa LEN e lo scudetto.
Nel 2012 conquista con la società etnea la prima Coppa Italia.
Dal 2013 al 2016 torna al suo antico amora: la Lazio
Fermo fino al 2020, accetta la panchina del Telimar Palermo a campionato iniziato: a causa del blocco del campionato per il covid, siederà sulla panchina palermitana solo per una partita (Telimar-RN Savona)

12 / 10/ 20

Potrebbero interessarti