Liguria terra per vacanzieri: non c'è da stupirsi quindi che anche un "numero 1" abbia scelto il Golfo Paradiso per scaricare le tossine di un Europeo iniziato bene ma concluso con l'amaro in bocca.

Marco Del Lungo non c'è nulla di meglio che venire in Liguria a ricaricare le "pile". Ma dentro cosa è rimasto?
Sicuramente un pò di rammarico perchè ripensando alla semifinale con la Spagna, ci ha fatto veramente male la decisione di Margeta nel non voler convalidare il gol di Pietro Figlioli. E poi anche la mancata medaglia di bronzo. Due circostanze che hanno inciso sul nostro morale. Però sono cose che capitano nello sport e da queste dobbiamo trarne un insegnamento per il futuro.

Secondo lei il Settebello ha fatto errori con Spagna e Croazia?
Errori sicuramente ci sono stati:i nostri avversari forse ne hanno commesso meno. Anche se mi ripeto la cosa che più ha bruciato di più è stato quel gol annullato a 7 secondi dalla fine sull'8-8. Da quel pareggio si potevano giocare i rigori e tentare il tutto per tutto.

Quando Campagna l'ha sostituito nel secondo tempo cosa ha provato?
Subito un pò di rabbia. Poi ho capito che è stato un gesto per far scuotere la squadra, per cercare una reazione. Infatti dopo abbiamo ottenuto un 6-1 di parziale e siamo arrivati sul -2. Purtroppo non siamo riusciti ad arrivare al pareggio.

All'orizzonte si intravede il campionato. Che Brescia vede?
Un grande Brescia, sopratutto dopo che i due grandi acquisti. Valentino Gallo e Pietro Figlioli vanno a colmare quelle piccole lacune che avevamo. Vedo un'ottima squadra che sicuramente riuscirà a fare bene.

 

06 / 08/ 18