Autore


Ed ora si fa sul serio. Nulla questio sulle prime tre classificate, dietro un pò di bagarre c'è stata soprattutto nelle ultime giornate per stabilire l'ordine in classifica. Cinque su sei sono le stesse, a sparigliare è stata una coriacea quanto qualitativa Ortigia, padrona di casa dell'evento.

Il tecnico aretuseo Stefano Piccardo non si nasconde, sa «di aver compiuto un'impresa riuscita solo alla squadra di Campagna e Caldarella, siamo estremamente felici ma consapevoli di dover dare il massimo per concludere al meglio la stagione. Dovremo continuare così, con quel divertimento che ci ha consentito di arrivare dove siamo ora». Lo scontro diretto sarà con un'altra squadra che del carattere fa la sua forza, il Savona è stato sempre un osso duro per tutti. «Siamo contenti di esserci anche quest'anno - dice Alberto Angelini - affrontiamo con entusiasmo la Final Six cercando di onorare ancora una volta quanto abbiamo fatto fino ad ora. Il quarto di finale è abbastanza abbordabile rispetto alla passata stagione, ma comunque affronteremo la squadra di casa. Certo, se ci fossero stati i play off...».
Già i play off. Suscitano sentimenti contrastanti anche in Alessandro Bovo. Il coach del Brescia attende la vincente tra Sport Management e Canottieri «al completo, a differenza dello scorso anno in cui abbiamo perso Rizzo e Paskovic, contiamo quindi di fare bene. Certamente - prosegue - mi sarebbero piaciuti di più i play off, giocando delle serie lunghe la finale del campionato avrebbe più senso. Anche se - conclude riflettendo - guardando lo score degli ultimi anni la formula dei play off in una situazione di competizione, è pressochè morta». Giocheranno a partire da sabato col vantaggio di un giorno di riposo in più e una partita in meno rispetto all'avversaria.
Per Marco Baldineti «la Sport Management deve pensare positivo se vuole arrivare fino in fondo. Prima della finale ci saranno i quarti, poi la semifinale col Brescia. La squadra è carica, siamo pronti per fare un'ottima Final Six». Se la squdra è carica lui non è da meno. E vorrà vendicare lo sgarbo subito l'anno scorso dai giallorossi di Paolo Zizza che dal canto suo è «contento di partecipare ai play off per il quarto anno consecutivo consapevole della differenza tecnica rispetto agli avversari, e dopo una stagione travagliata. Faremo di tutto per metterli in difficoltà cercando di strappare un risultato che sulla carta è dalla loro parte».
Su tutte, l'ombra del Recco, pigliatutto ormai da oltre un decennio. «Finalmente ci siamo - scalpita Vladimir Vujasinovic - Chiaramente vogliamo andare in finale e giocarcela fino in fondo con la solita grinta. Inizia il periodo che conclude la stagione, tante belle partite tra campionato e coppa, e per questo ci siamo preparati abbastanza bene».

All'orizzonte per loro non solo il tricolore quindi, ma il sogno degli ultimi anni, anche la Champions per completare il triplete da regalare al patron Volpi.


IL PROGRAMMA DELLA FINAL SIX

Quarti di finale - venerdì 25 maggio
1) 18.30 Sport Management - Can.Napoli (*)
2) 20.00 CC Ortigia - RN Savona (*)

Semifinali - sabato 26 maggio
17.00 Pro Recco - vincente quarto2  (**)
18.30 AN Brescia - vincente quarto1 (**)

Finale 5/6 posto - sabato 26 maggio
20.00 tra le perdenti dei quarti (*)

Finali - domenica 27 maggio
13.00 3° posto tra le perdenti delle semifinali (*)
16.00 1° posto tra le vincenti delle semifinali (**)

(*)   diretta Waterpolo Channel
(**) diretta Rai Sport


Arbitri designati:
D. Bianco, L. Bianco, Brasiliano, Castagnola, Colombo, D'Antoni, Frauenfelder, Gomez, Navarra, Paoletti, Petronilli e Severo.
Giudici arbitri:
Mario Bianchi, Domenico De Meo.

 

22 / 05/ 18