L'Orizzonte Catania è la prima finalista della Final-Six che assegnerà lo scudetto 2019 della pallanuoto femminile. Le etnee di Martina Miceli hanno superato 8 a 6 in semifinale il Plebiscito Padova interrompendo il dominio della squadra veneta che perdurava consecutivamente da quattro stagioni prendendosi una bella rivincita rispetto alle ultime due finali perse entrambe contro le venete di Stefano Posterivo.  
Gara bella, intensa ed equilibrata quella disputata di fronte ad un gran pubblico alla Plaia di Catania con le rossoazzurre di casa che dopo aver concesso il primo tempo al Padova hanno preso in mano le redini della partita mantenendosi sempre avanti per essere poi temporaneamente raggiunte sul 6 a 6 da Teani e compagne rima di riprendersi però la scena ed aggiudicarsi il match coi gol di Claudia Marletta e Arianna Garibotti, migliori marcatrici del match con tre reti a testa. 

Visibilmente soddisfatta a fine gara il tecnico dell'Orizzonte Catania Martina Miceli: "Abbiamo raggiunta la finale scudetto. Il primo obiettivo è stato raggiunto. Ci hanno messo in difficoltà, abbiamo sofferto sino alla fine, ma ora possiamo gioire". Sulla stessa lunghezza d'onda anche Claudia Marletta tra le migliori oggi nelle fila del sodalizio catanese: "E' stata una bella partita, combattuta sino alla fine. Domani ci attende una gara ancora più importante. Ma siamo pronte. Ci siamo preparate senza tralasciare nulla. E poi c'è un pubblico straordinario dalla nostra". 

Questo invece il commento di Stefano Posterivo trainer del Plebiscito Padova: "Forse avremmo potuto allungare al'inizio nel nostro momento migliore. Non siamo riusciti. Poi le fasi di uomo in più ed uomo in meno hanno fatto la differenza. Non mi hanno convinto certe decisioni arbitrali, ma ci stanno. Onore all'Orizzonte che è arrivata a questo appuntamento più convinto di noi".

Per consultare il tabellino cliccare sul link ><

11 / 05/ 19