Autore

Alla fine, anche la FINA s’inchina al covid-19. Il Preolimpico femminile in programma a Trieste dal’8 al 15 marzo  è stato sospeso: adesso si cercano nuova sede e nuove date. Del resto già ieri il nostro sito lo aveva ipotizzato, vista la situazione non allarmante ma sotto il profilo geografico abbastanza compromessa (><)
Dieci le nazionali che avrebbero dovuto partecipare al torneo: Italia, Olanda, Francia, Uzbekistan e Slovacchia nel Girone A, Grecia, Ungheria, Israele, Nuova Zelanda e Kazakistan nel Girone B.

Ieri, nel corso del Consiglio Nazonale del CONI, dove era anche presente il Ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, Paolo Barelli, ha dichiarato che «Abbiamo dei problemi: devo capire se chiamare la FINA e dire `organizzate il torneo da un'altra parte. Anche perché – ha soggiunto - il ministro dell'Interno israeliano ha avvisato la Federazione israeliana, la cui nazionale giocherà il torneo preolimpico, dicendo che tutti quanti i passeggeri nel loro viaggio di ritorno si faranno 14 giorni di quarantena. Siamo impegnati in questo problema, per non dare un'immagine di "lazzaretto"». (intervista rilasciata al “Piccolo” di Trieste).
Comunque vada a finire, il Setterosa perderà, così,  le speranze di avere almeno il pubblico dalla sua parte.

26 / 02/ 20