Seconda giornata agli Europei Master di pallanuoto che si svolgono nel complesso natatorio di Costabella a Fiume, in Croazia. A due passi dal mare, sotto un implacabile sole estivo, le gare sono iniziate di buon mattino. I primi a scendere in vasca, nella categoria 60+, a seguire quattro gare tra gli over 50. La Dynamo di Mosca ha battuto gli Old Boys di Praga per 13-7. Uno dei protagonisti della squadra moscovita è stato Georgy Mshveniyeradze, georgiano, oro alle olimpiadi di Mosca 1980 e bronzo a Seul 1988, indimenticabile centroboa prima a Trieste poi a Recco, dove nella stagione 91-91 trascinò la Pro in finale scudetto, persa poi con il Savona.
Il programma della mattinata si è concluso con lo scontro tra le tedesche dell’ETV di Amburgo e le italiane dell’Argentario. L’incontro è terminato con il risultato di 7-6 a favore delle tedesche (2-1, 1-2, 1-3, 2-1). A segno per le italiane Evagenia Pustinnikova (4 gol) e Natalia Kashkovskaia (2). Dopo il vantaggio di 3-2 a metà del secondo quarto, le italiane subiscono a cavallo tra il secondo e il terzo tempo un parziale di 3-0 che si rivelerà poi determinante e decisivo e che le costringe a rincorrere il risultato per tutto il resto della partita, impresa resa ardua anche dalla vena del portiere tedesco. Inutili i tentativi di agguantare almeno il pareggio: finisce 7-6 per la squadra di Amburgo.
Il programma pomeridiano è iniziato con lo scontro tra gli ultrasessantenni tedeschi e italiani. L’Euro Sporting Roma è stato colpito e affondato dai siluri tedeschi del Düsseldorf 98. Dopo l’1-7 a metà gara stato difficile rimediare e alla fine i tedeschi si sono imposti per 9-6 (1-3, 0-4, 2-0, 3-2  i parziali). Tripletta di Velotto, doppietta di Migliori e un gol per Todde.
Quindi per la categoria 45+, l’Euro Sporting Roma è sceso in vasca nella categoria 45+, affrontando gli Happy Hippos Budapest: pessimo inizio dell’Euro Sporting contro gli ungheresi. Sotto per 5-1, la compagine italiana ha dovuto serrare le fila per evitare il tracollo, riuscendo fino al giro di boa a ridurre lo svantaggio a -2 (3-5) e poi anche a -1 prima dell’ultimo tempo (5-6). Dopo aver mancato l’aggancio in superiorità, i romani subiscono il gol del 5-7 che taglia loro le gambe, ma a 1’19” dalla fine un tiro dai 5 metri consente loro di sperare, speranza che svanisce definitivamente a 31” dalla fine quando il portiere Di Fulvio subisce il gol del 6-8 (1-3, 2-2, 2-1, 1-2) Per i romani hanno segnato Feoli (4) e Ruzzini (2). Miglior sorte per i 35+, opposti allo la Jadran Herceg Novi : sotto per 2-3, hanno piazzato un parziale di 3-0 che ha permesso loro di chiudere in vantaggio per 5-3 dopo la seconda frazione di gioco. Si prosegue sul filo dell’incertezza e dopo il pareggio momentaneo dei montenegrini, nuovo vantaggio italiano (6-5) a 25” dalla conclusione del terzo tempo. Il portiere della Jadran fa miracoli, ma nulla può a 1’15” dalla fine quando Mazzi segna il gol del definitivo 7-5 (1-2, 4-1, 1-2, 1-0), maturato in virtù delle reti di Mazzi e Sesena (2), Murru, Baratta e Minati (1).  Finisce in parità, invece, la partita tra la Rari Nantes Bogliasco e i tedeschi del Cannstatt di Stoccarda. Bogliasco parte col piede giusto, portandosi subito sul 2-0, salvo poi subire una prima rimonta sul 2-2 e poi anche il sorpasso dal 3-2 al 3-4. Il pareggio arriva a poco più di un minuto dalla conclusione del terzo tempo grazie a un rigore messo a segno da Massa. L’ultima frazione di gioco si conclude a reti inviolate e la partita si conclude così sul 4-4 (2-0, 1-2, 1-2, 0-0). A segno Massa (2), Bartiloro e Casaleggio.

In sintesi i risultati della 2° giornata
M E N

30+        WPC Somovi Belgrade/SRB – WPC Belgrade/SRB  8-3
30+        WPC Masters Ukraine/UKR – VSC Neptun Budapest/HUN 1-8
30+        ACS Brenntag Romania/ROU – Bayer Uerdingen/GER 6-8

35+         Demeter Eger/HUN – VK Partizan Belgrade/SRB 4-4
35+        WPC Uzhgorod/UKR – CN Real Canoe Madrid/ESP 1-4
35+        VK Jadran Herceg Novi/MNE – Euro Sporting Rome/ITA 5-7

40+        WPC Masters Ukraine/UKR – VK Veteran 70 Split/CRO 7-20
40+        PVK H2O Polo Piestany/SVK – SD Kranj 75/SLO 4-13
40+         WPC YBL Budapest/HUN – VK Veteran Dubrovnik/CRO 6-8
40+         VK Primorje Rijeka/CRO – Wasserfreunde Spandau 04/GER 4-17

45+        VK Brodograd/CRO – Masters St. Petersburg/RUS 6-8
45+        Euro Sporting Rome/ITA – Happy Hippos Budapest/HUN 6-8
45+        VK Brodograd/CRO – Masters St. Petersburg/RUS 6-8

50+        WPC Kiev/UKR – BVSE Sunday Boys Budapest/HUN 9-3
50+        Dynamo Masters Moscow/RUS – Old Boys Prague/CZE 13-7
50+        Germany 50 /GER – Bayer Uerdingen/GER  7-7
50+        Happy Hippos Budapest/GER – Esti Itzmir/TUR 10-4

55+         Masters St. Petersburg/RUS – Helsingfors Simsallskap/FIN 11-5
55+        PSV Eindhoven/NED – HZC de Robben Hilversum/NED 2-9
55+         SV Cannstatt/GER – CN Real Canoe Madrid/ESP 6-6

60+        SC Kalev Tallinn/EST – SV Poseidon Cannstatt/GER 6-2
60+        SC Duesseldorf 98/GER – Euro Sporting Rome/ITA 9-6

65+        SV Cannstatt (70+)/GER – PV H2O Polo Piestany/SVK 2-13
65+        SV Poseidon Hamburg/GER – Helsingfors Simsallskasp/FIN 6-2
65+        SV Cannstatt /GER – RN Bogliasco/ITA 4-4

W O M E N

30+      ETV Hamburg/GER – ASC SC Argentario/ITA 7-6
30+     Stepp Prague/CZE – WPC English Roses/GBR 7-5

 

13 / 09/ 16