Ultima giornata ricca di soddisfazioni per la pallanuoto italiana quella dei preliminari di Euro League col Plebiscito Padova che strapazza l’Olympia Kosice e la SIS Roma che chiude in parità il difficile confronto con le ungheresi del Dunaujvaros.

Il successo con le slovacche del Kosice ha regalato al Padova di Stefano Posterivo la terza vittoria consecutiva nel corso dei preliminari. Un’impresa non facile centrata in una vasca, quella di Berlino, dove Laura Teani e compagne hanno comunque fornito una prova eccellente delle loro qualità. 
Il successo col Kosice (5-14 il risultato finale), sancito dall’iniziale 1-3,  è maturato nel finale (1-5 ed 1-4 i parziali del terzo e quarto tempo) nel corso del quale le venete hanno intensificato la loro azione. 
Venete che si sono presentate all’appuntamento con sole 12 giocatrici a referto avendo dovuto rinunciare, per squalifica, all’apporto di Alessia Casson, espulsa per brutalità nel corso della gara precedente con lo Spandau. 
Da segnalare la presenza tra i pali, nelle ultime due frazioni di gara col Kosice, di Carolina Giacon già utilizzata nella fase finale del match del giorno precedente con le tedesche dello Spandau e segnalatasi per un rigore neutralizzato a Nicole Vunder
Otto, contro il Kosice, le biancorosse andate a segno. Migliori realizzatrici Elisa Queirolo e Sara Centanni.

Roma grande protagonista, a sua volta, nella piscina di Ostia, nella sfida che ha concluso la mini serie di confronti che mettevano in palio l’accesso alla seconda fase dell’Euro League.
Le ragazze di Marco Capanna hanno concluso con un pareggio (7-7) la sfida contro la quotata formazione ungherese del Dunaujvaros, squadra che si presentava all’appuntamento forte di tre nette affermazioni contro Exiles, ZV de Zaan e Kinef Kirishi, vittoria quest’ultima che ha rappresentato una sorta di replay della sfida di Supercoppa che le magiare si aggiudicarono imponendosi per 15 a 13.
Per nulla intimorita dal biglietto da visita col quale le ungheresi si sono presentate in vasca, le giallorosse –che già avevano avuto modo di misurarsi in occasione di due stage svoltesi lo scorso anno a settembre e nella  primavera scorsa a Roma e che quindi erano a conoscenza delle “malizie” del gioco ungherese– hanno reso ardua la vita a Gurisatti, Mahieu e compagne al punto da costringere le magiare ad inseguire sino al 7 a 7 finale.
Grandi protagoniste, assieme alle migliori realizzatrici di giornata: Greta Gurisatti da un lato e Silvia Motta sull’altro (3 reti a testa), i due portieri: l’olandese del Dunaujvaros Laura Aarts e la 24enne giallorossa nativa di Castel Volturno (Caserta), Fabiana Sparano. Entrambe si sono opposte alla grande in occasione dei tre rigori assegnati nel corso del match: due a favore della Roma (conclusioni dai cinque metri affidate a Izabella Chiappini e Domitilla Picozzi) ed uno al Dunaujvaros (Crisztina Garda). 

Padova e Roma volano quindi alla seconda fase della rassegna continentale alla quale approdano le prime tre classificate di ciascuno dei 4 gironi dei preliminari. Alle 12 formazioni promosse andranno ad aggiungersi le migliori squadre della scorsa stagione: il Sabadell (Spagna), campione d’Europa in carica, il secondo classificato: Olympiacos (Grecia), la medaglia di bronzo Vouliagmeni (Grecia) e il vincitore della LEN Trophy: Orizzonte Catania entreranno in gioco nel prossimo turno che si svilupperà con quattro gironi da quattro squadre.

I risultati delle gare odierne:
ZV de Zaan – Exiles (A)  28-1
Olympia Kosice – Plebiscito Padova (C)  5-14
Sant’Andreu – Lille (B)  8-5
Spandau – BVSC Zuglio (C)   7-10
Dunaujvaros – SIS Roma (A) 7-7
FTC Budapest – Uralochka (D)  7-12
Uvse Budapest – ZVL Tetteroo (B)  15-6
UZSC Utrecht – Mataro (D) 7-8

Le classifiche finali
Girone A (Ostia): Dunaujvaros 10, Kinef Kirishi 9, SIS Roma 7; ZV De Zaan 3 Exiles 0
Girone B (Budapest): UVSE 9; Sant’Andreu 6, Zvl Tetteroo 3; Lille 0
Girone C (Berlino): Plebiscito Padova 12 Mediterrani 9; BVSC Zuglio 6, Spandau 3; Olympia Kosice 0
Girone D (Utrecht): UZSC Utrecht, Uralochka e Matarò 6; Ferencvaros 0

In neretto le squadre qualificate alla seconda fase dell'Euro League

03 / 11/ 19