Autore


Appuntamento con la storia per la Sis Roma.
Il sodalizio giallorosso unico rappresentante della pallanuoto femminile italiana si presenterà mercoledì 24 all’appuntamento più importante e prestigioso in campo europeo: l’andata dei quarti di finale di Euro League.
Avversario di Sparano e compagne saranno le ungheresi del Dunaújváros.
Per la SIS Roma quella di mercoledì 24 rappresenta un appuntamento storico e per certi versi inaspettato, che testimonia una volta di più lo straordinario lavoro di paziente e appassionata costruzione della rosa da parte del presidente Flavio Giustolisi che in pochi anni ha portato la squadra nel gotha della pallanuoto continentale. 
Un risultato altresì importante anche dal punto di vista logistico visto che Ostia, ed il Centro Federale di via delle Quinqueremi, stanno diventando sempre di più simbolo di sport di altissimo livello in particolare per la pallanuoto.

«Il match è affascinante e sarà un momento topico di crescita e formazione per tutti –il commento dell’allenatore delle capitoline, Marco Capanna– questo è un momento che rimarrà nel cuore e nella testa di tutti coloro che vi parteciperanno. La società e le ragazze devono avere consapevolezza dell’importanza di questa partita e, conseguentemente, devono avere la capacità di tirare fuori il meglio. Sarà sicuramente un match tattico, duro, fisico e spigoloso. La squadra non dovrà essere contratta ma dovrà cercare di affrontare l’impegno con il giusto coraggio ed equilibrio. Sono sicuro che le atlete che entreranno in acqua avranno la giusta attitudine e consapevolezza per costruire una partita che dovrà portare ad un risultato positivo». 
La vigilia è sempre un momento particolare.
«Cercheremo di rimanere sereni e concentrati nell’attesa dell’incontro gestendo al meglio le ore che precedono questi importanti eventi che spesso sono snervanti e logoranti –chiosa Capanna– cercheremo di assaporare ogni momento di questa splendida avventura. Possiamo assicurare solo che non lasceremo nulla di intentato».

La partita tra SIS Roma e Dunaújváros si disputerà alle ore 18.30 e sarà trasmessa in diretta sulla LEN TV (link: https://dai.ly/x7zf2fh a pagamento). Sarà possibile rivederla anche in differita in televisione su Canale 10 (https://canaledieci.it). 
Ai blocchi di partenza la rosa di Marco Capanna vedrà schierate solo 12 ragazze su 13 a causa della penalità ricevuta durante l’ultima partita della fase precedente di Euro League.

Le ungheresi del Dunaujvaros si sono qualificate ai quarti classificandosi al secondo posto nel loro girone in fase di qualificazione alle spalle del Sabadell e davanti al Vouliagmeni. 
L’allenatore delle magiare è Attila Mihok. La rosa del Dunaujvaros fa leva sulle qualità della coppia di attaccanti composta da Dorottya Szilagyi e Greta Gurisatti. Punti di riferimento importante per lo scacchiere ungherese sono anche il portiere Alda Magyari  (che è titolare dell’Ungheria) e l’esperto difensore Krisztina Garda.

Gli altri incontri in programma per l’andata dei quarti di finale della Coppa Len (gare che si disputeranno sabato 27 febbraio) saranno il derby russo tra Kinef Kirishi e Dynamo Uralochka, la sfida tra le iberiche dell’Astralpool Sabadell e le elleniche dell’Olympiacos Pireo, ed il match tra le spagnole del Matarò e le ungheresi dell’Ujpest. Le partite di ritorno sono in programma sabato 13 marzo. 
Le squadre vincenti disputeranno la Final Four di Euro League che assegna il titolo di campione d’Europa. 
Le sconfitta proseguiranno il loro cammino europeo disputando la Final Four del Len Trophy.

Foto Maria Cinardo

23 / 02/ 21