Autore


Plebiscito Padova e SIS Roma qualificate, con una gara d’anticipo, alla fase successiva dell’Euro League.
Ma se per il Padova di Stefano Posterivo il passaggio alla seconda fase della rassegna è avvenuto attraverso una bella serie di vittorie: due quelle inanellate oggi (una stamane: 8-14 col BVSC Zuglio ed una nel pomeriggio: 5-18 con lo Spandau; per le venete si preannuncia scontata anche la vittoria di domani contro le slovacche dell’Olympia Kosice reduci da tre sconfitte: la meno pesante (8-16) quella patita ad opera delle padrone di casa dello Spandau 04), il passaggio alla prossima fase dell’Euro Cup della SIS Roma è arrivata in virtù delle vittorie ottenute nelle prime due gare dei preliminari: contro le maltesi dell’Exiles (26-2) e contro le olandesi dello ZV de Zaaan (13-12). 

Fabiana Sparano e compagne hanno dovuto fare infatti i conti questa sera con la qualità del sodalizio russo del Kinef Kirishi che, dopo essersi portato avanti inizialmente per 3 a 0, ha mantenuto saldo il vantaggio sulle giallorosse sino al suono della sirena chiudendo il confronto sul 10 a 9. 
Nella Roma, da registrare la tripletta realizzata da Giuditta Galardi ed il rigore fallito, in avvio della terza frazione da Izabella Chiappini fattasi ipnotizzare dal portiere russo Anna Karnaukh, tra le migliori nelle fila del team di Alexander Kobanov assieme a Tatiana Zubkova, autrice di 4 gol. 
Per il Kirishi, due volte campione d’Europa, nel 2017 e nel 2018, quella di questa sera è stata una sorta di rivincita, dopo la sconfitta (8-14) patita ieri pomeriggio ad opera del Dunaujvaros nella sfida che ha rappresentato il replay della Supercoppa della scorsa stagione che le ungheresi si aggiudicarono imponendosi per 15 a 13.

Domani, l’ultima giornata del preliminare di EuroLeague vedrà, come annunciato, il Padova affrontare l’Olympia Kosice, mentre la SIS Roma se la vedrà col Dunaujvaros con le ungheresi di Mohok decise a confermare anche contro le giallorosse di Marco Capanna la superiorità già espressa nelle piscine di mezza Europa. 

Questi i risultati delle gare odierne:
Dunaujvaros - De Zaan (A)  12-10
Kirishi - Exiles (A)  31-3
Sant'Andreu - ZVL (B)  7-5
Kirishi - Dunaujvaros (A)  8-14 
Uvse - Lille (B)  23-9 
Spandau - Olympia Kosice (C)  16-8 
UZSC - FTC Budapest (D)  14-11
SIS Roma - De Zaan (A)  13-12
Plebiscito Padova - Mediterrani (C)  14-7 
Mataro - Dynamo Uralochka (D)  7-14 

Le classifiche 
Girone di Ostia: Dunaujvaros e Kinef Kirishi 9; SIS Roma 6; De Zaan ed Exiles 0
Girone di Budapest: UVSE 6; Sant Andreu e Zvl Tetteroo 3; Lille 0
Girone di Berlino: Plebiscito Padova e Mediterrani 9; BVSC Zuglio e Spandau 3; Olympia Kosice 0
Girone di Utrecht: UZSC Utrecht 6; Uralochka e Matarò 3; Ferencvaros 0
In neretto le squadre già qualificate

Le gare di domani:
Ore 10 ZV de Zaan – Exiles (A)  28-1
Ore 10 Olympia Kosice – Plebiscito Padova (C)  5-14
Ore 11 Sant’Andreu – Lille (B)  8-5
Ore 11,30 Spandau – BVSC Zuglio (C)   7-10
Ore 11,45 Dunaujvaros – SIS Roma (A) 7-7
Ore 12,30 FTC Budapest – Uralochka (D)  7-12
Ore 12,45 Uvse Budapest – ZVL Tetteroo (B)  15-6
Ore 14 UZSC Utrecht – Mataro (D) 7-8

Regolamento: le prime tre classificate di ogni girone si qualificano per il secondo turno.
Le tre migliori squadre della scorsa stagione: il Sabadell (Spagna), campione d’Europa in carica, il secondo classificato: Olympiacos (Grecia), la medaglia di bronzo Vouliagmeni (Grecia) e il vincitore della LEN Trophy: Orizzonte Catania entreranno in gioco nel prossimo turno che si svilupperà con quattro gironi da quattro squadre.
  
Nella foto l'UVSE al time out. (waterpolo.hu)

02 / 11/ 19