Autore


Laura Teani, portiere e capitano del Plebiscito Padova suona la carica alla vigilia della disputa della prima finale di Euro League del sodalizio veneto che venerdì alle 13,15 affronterà le padrone di casa del Sabadell nella seconda delle due semifinali in programma nella piscina del capoluogo catalano.
«Siamo consapevoli del valore della squadra che andiamo ad affrontare –commenta Laura Teani–
il Sabadell parte favorito, ma non per questo arriveremo già sconfitte: noi vogliamo giocarcela e provarci davvero. Queste sono le partite davvero stimolanti, quelle per cui ci alleniamo tutto l’anno. Ci siamo preparate bene nell’ultimo periodo, lavorando con serenità, per arrivare pronte a Barcellona. Dovremo scendere in acqua con la giusta determinazione e grinta, come già abbiamo dimostrato di saper fare: non abbiamo niente che ci possa fermare dal giocare una buona partita e mettere in difficoltà le avversarie. Siamo tra le migliori quattro squadre d’Europa, ci siamo meritate di essere qui, di viverci questo sogno fino in fondo, di divertirci e sognare in grande: alla fine tireremo le somme, ma noi sicuramente ci faremo trovare pronte».
Tutto pronto per la partenza: le campionesse d’Italia Padova voleranno giovedì 18 aprile alla volta di Sabadell, Barcellona, per la loro prima finale di Euro League. Dalle ore 16 di giovedì scenderanno in acqua per la prima volta al Club Nataciò Sabadell, nel primo allenamento fuori casa per prepararsi alle battaglie del week-end.
Venerdì alle 11.30 saranno le due squadre greche: Olympiacos Piareus e Vouliagmeni, ad inaugurare le finali 2018/2019, mentre a seguire, alle ore 13.15, il Plebiscito Padova affronterà, per un posto in finale, le padrone di casa del Sabadell.
Sabato 20 aprile è il giorno delle finali: per il 3°/4° posto, e la medaglia di bronzo, si giocherà alle ore 11.30, mentre a seguire la finalissima per l’oro è in programma alle 13.15.
«Non vediamo l’ora di iniziare –chiosa intanto il tecnico del Padova Stefano Posterivo– già essere arrivati tra le migliori quattro squadre del mondo è una grande soddisfazione, ma noi vogliamo di più. Scendiamo in acqua contro le padrone di casa, e sappiamo che sarà una partita difficile, ma noi non partiamo sconfitte, anzi. Vogliamo giocarci tutte le nostre possibilità al meglio, perché non ci basta aver raggiunto la final-four».

Nella foto di Rosario Turrisi: Laura Teani. 

 

16 / 04/ 19