Autore

CN Marseille - CC Ortigia 7-4

CN Marseille: Scepanovic, Christiaens, Olivon, Izdinsky, Kimbell, Vernoux, Vanpeperstraete, Djurdjic 6, Marion-Vernoux, Kovacevic, Vukicevic 1, Camarasa, Hovhannisyan.
All. Marc Amardeilh

CC Ortigia: Caruso, Cassia, Abela, Jelaka, Di Luciano, Farmer, Giacoppo 3, Espanol, Rotondo, Susak, Napolitano 1, Pellegrino.
All. Stefano Piccardo

Arbitri: Ortega (ESP), Stanojevic (SRB)
Parziali: 2-3, 2-0, 2-1, 1-0
Note: usciti per limite di falli nel II tempo Rotondo (O), nel III Kimbell (M), nel IV Abela (O), Jelaca (O). Superiorità num. Marsiglia 4/12 Ortigia 2/11.

Non è stata certamente una parita felice per l'Ortigia: la formazione aretusea perde gara -1 con il Marsiglia e vede allontanarsi la finale di Euro Cup.
La serata certamente si era messa bene, vista la partenza: l'uno-due di Napolitano e Giacoppo in poco più di due minuti, sembrava un buon prologo. Quindi il Marsiglia si fa sotto (Djurdjic e Vukicevic), ma è sempre capitan Giacoppo a tenerlo alla distanza.
Chiusa la prima frazione con una risicata rete di scarto, dal secondo quarto si scatena l'uragano Bogdan Djurdjic. Doppietta per confermare quanto già aveva messo in mostra agli Europei di Barcellona. Gran giocatore, fiuto del gol, dotato di fantasia, ha letteralmente messo ko l'Ortigia. Sua ancora la doppietta nel terzo parziale e la settima rete per il Marsiglia nel quarto tempo.

Non sarà facile rimontare tre reti per la “banda”  Piccardo. Ma, in tutta sincerità, si è sentita più del dovuto l'assenza di Vapenski, volato in Georgia a suon di soldoni. Con lui, le ambizioni di un'Ortigia che, nelle ultime due stagioni, aveva ridato fiducia alla pallanuoto siciliana.
Forse sarebbe anche il caso che certi regolamenti internazionali andrebbero rivisti. Tante volte si tenta di scimmiottare il calcio: sbagliato farlo, ma se si fa, almeno si faccia bene.

23 / 01/ 19