Ancora novità dal mercato. Andrea Fondelli, corteggiato dal Brescia e dal Telimar, resta in Liguria: approda alla corte di Angelini, ed è un rinforzo importante per il club biancorosso.«Una scelta dettata da tanti fattori – ci ha confermato Deddy Fondelli– ma sopratutto il fatto di restare praticamente a casa è stata la molla che mi ha fatto prendere questa decisione. Savona sarà una buona squadra, con un grande coach come Alberto Angelini».
Con Fondelli arriva anche Francesco Massaro in prestito dal Recco: anche per l’ex numero “1” dei biancocelesti è una scelta  che non lo porterà lontano da casa e gli darà la grande opportunità di maturare come titolare.
Resta adesso il dilemma Lorenzo Bruni: al buon Gervasio l’idea piace, sopratutto per avere un cambio di peso al centro, ma deve anche far quadrare i conti. E questa è la nota dolens.

C’è da registrare anche l’uscita di Robin Lindouth dal Quinto: probabilmente il “dualismo” con Giorgetti ha fatto desistere l’olandese dal restare con i biancorossi. E c’è un filo di amarezza nelle sue dichiarazioni di addio: «Dopo un anno a Siracusa, ho trovato un ambiente davvero perfetto, sotto tutti i punti di vista, per questo sport: con il giusto mix fra l’essere una ‘famiglia’ e le ‘pressioni’ di un tifo caldo e appassionato. A Genova ho conosciuto tante belle persone, sono orgoglioso di aver trascorso qui un pezzo della mia vita e di essere stato un giocatore del Quinto. A livello individuale credo siano stati due anni positivi, e lo stesso si può dire anche per la squadra: in questa stagione abbiamo avuto alti e bassi, ma siamo stati sempre ad un margine rassicurante dalla zona retrocessione a pochi punti dalla zona play off, con tante partite ancora da giocare sarebbe potuto succedere di tutto e a me avrebbe fatto piacere portare il Quinto a giocare in Europa, le condizioni per farlo c’erano tutte. Dell’Italia mi mancheranno la pizza e il caffè, di Genova il pesto, certamente, ma ancora di più la focaccia. E un grazie di cuore a Gabriele Luccianti, uno dei migliori allenatori incontrati nel corso della mia carriera».

Altro addio, dalla Rari Salerno: l’imperiese Cristian Gandini lascia i giallorossi dopo due stagioni, mentre radio vasca parla oggi di un interessamento di Trieste per Giampiero e Massimo Di Martire.

A proposito di Posillipo: la smobilitazione della squadra vede in bilico anche la l'ultima bandiera rossoverde. Radio vasca mormora dell'addio di Paride Saccoia, che, è in bilico fra il Circolo e la Rari Salerno.

20 / 05/ 20