La vittoria casalinga della Canottieri è senza dubbio il colpo della giornata. La Sport Management, complice qualche distrazione di troppo in difesa cade sotto i colpi di Giorgetti & C., segno che la linea verde paga (avviso ai naviganti…). Gioco e spettacolo alla Scandone con Baldineti (ennesimo rosso per il vulcanico mister) che cala la carta Viola al posto di Lazovic, spesso incolpevole, per dare una scossa alla difesa che non arriva nonostante il caos finale.
Quarto posto per i giallorossi in attesa del recupero del derby contro il Posillipo mercoledì che potrebbe addirittura valere il terzo. Partita imprevedibile come tutti i derby, i rossoverdi poi avranno di che smaltire la tensione accumulata a Bogliasco.
Un black out infatti impedisce la gara. I soliti botta e risposta a suon di comunicati stampa (chissà perché a leggerli hanno sempre tutti ragione…) provano a far vedere chiaro: guasto elettrico e mezza città al buio, il campo di scorta (Camogli) occupato, l’aereo per Napoli che incombe.
Che si fa? Il Posillipo chiede il rinvio, il Bogliasco vuole giocare, tra le chiacchiere e le diatribe la piscina sembra torni di nuovo al buio. Tutto a verbale, la Giustiza Federale dovrà decidere.
Intanto una diretta concorrente dei liguri, la Vis Nova, allunga vincendo in casa contro Torino. Subito avanti, poi il recupero degli ospiti, è il terzo parziale a fare la differenza (5-1) oltre a 8 superiorità non sfruttate dagli ospiti che fanno morale per i capitolini (10 uomini in gol) durante il match.
Sprofonda in zona play out l’Acquachiara che (non) scende in vasca in quel di Savona, subisce la cinquina di Damonte e la quaterna di Gounas. Troppo nervosi i ragazzi di Porzio, alla fine del secondo tempo perdono Krapic per brutalità e prendono 3 gol oltre il relativo rigore nei 4 minuti di inferiorità in una gara già compromessa prima del cambio campo.
Si conferma in crescita la squadra di Angelini dopo la bella prova del turno precedente.
A Siracusa l’Ortigia subisce Trieste che guadagna la preziosissima posta piena e appaia i siculi. Lo score parla di 3 tempi equilibrati, la sincerità di Yannouris fa fare mea culpa al tecnico e alla squadra chiamata ad un pronto riscatto. Peccato che la prossima trasferta a Busto Arsizio sia delle peggiori per un cambio di passo.
Goleada per il Brescia che registra la cinquina di Muslim ai danni del Quinto nonostante un ottimo 75% con l’uomo in più (ma solo 4 occasioni). Lo scontro tra opposti (Recco-Lazio) ha invece come unica nota di rilievo l’esordio tra i campioni d’Italia del giovanissimo centroboa Garaventa (15 anni), a riposo Tempesti, Mandic e Sukno.
La gara più interessante del prossimo turno sarà Trieste-Savona, ma anche quella tra le altalenanti Acquachiara e Bogliasco potrebbe consegnare qualche sorpresa alla classifica. Posillipo-Recco ricorderà le epiche sfide di un tempo, il Quinto ospiterà la Canottieri mentre la Lazio cercherà di fare punti in casa contro Torino. Più semplice almeno, sulla carta sarà, per Brescia (a Roma sponda Vis Nova) e Sport Management (Ortigia).

Nella foto di Bruno Rosa la "Vassallo" di Bogliasco

 

19 / 11/ 16