Autore

Croazia

Il vuoto lasciato nella Mladost dalla partenza di Luka Bukic, destinazione Recco, è già stato colmato. Milos Cuk, campione olimpico del 2016 con la Serbia, lascia il Szolnok (Ungheria) per la squadra croata. La curiosità: Cuk, che aveva già indossato la calottina di Vojvodina, Partizan ed Eger, prima del Szolnok, sarà il secondo giocatore serbo ad indossare quella del Mladost in questo secolo. Anni fa, Vanja Udovicic, ex capitano della Serbia, ora ministro della gioventù e dello sport in Serbia, ha trascorso due stagioni nella squadra simbolo di Zagabria.

Anche Marko Bijac, che ha lasciato lo Jug, è stato già sostituito: Toni Popadic, 24 anni, è tornato a Dubrovnik dopo aver trascorso un anno nel  Mediterrani (Spagna).
Dimitrije Obradovic, giocatore serbo che ha militato nelle fila di Partizan, Stella Rossa, Roma, Trieste e Debrecen, ha firmato un contratto di un anno con lo Jadran Herceg Novi.

Ungheria

Il Miskolc lancia la campagna rinnovamento: tra i nuovi arrivi ci sono Ognjen Stojanovic, ex Partizan, in arrivo dalla Stella Rossa in cui ha trascorso la scorsa stagione, il montenegrino Bojan Banicevic dallo Jadran Herceg Novi, Krisztian Bedo, Balint Lorincz dall’Eger, e Marton Mizsei dal BVSC.

Rinforzi di lusso per l'OSC: il portiere serbo Branislav Mitrovic, Balazs Harai e Gergo Kovacs provenienti dall’ Eger, Marton Levai dal Debrecen, il talentuoso Krisztian Manhercz dal Ferencvaros e Aleksa Ukropina dallo Jadran Herceg Novi.

Il Vasas, uno dei club più blasonati d’Ungheria ha ingaggiato Gabor Hegedus,  ex OSC,  Norbert Matyok, Bence Szabo  entrambi BVSC, Simon Vogel, Martin Major dall’UVSE e Marton Halek del Miskolc.

La pallanuoto magiara saluta un altro nome storico che ha chiuso con la trascorsa stagione la sua carriera: Adam Steinmetz, classe 1980, possente centroboa, ordine al merito della repubblica ungherese, oro ad Atene 2004, ha appeso la calottina al chiodo.

Italia

Per quanto riguarda “casa nostra” invece, radio vasca parla di stand by e di “uscite.
Difficile capire quale sarà il destino di Alex Giorgetti: sembra ormai tramontata la pista ungherese, mentre potrebbe essere certa una sua riconferma alla  Canottieri Napoli. Alla finestra però ci sono Brescia, Sport Management e Ortigia.

Giacomo Cannella, promessa della nostra pallanuoto, è indeciso se lasciare Roma per Brescia: la differenza la farebbe l'offerta del club lombardo.

Jacopo Alesiani della Pro Recco è destinato alla Sport Management (un prestito che piace molto a Baldineti). A lui potrebbe unirsi Lorenzo “Panda” Bruni, a meno che nella trattiva si inserisca la Rari Nantes Florentia che è in cerca di un centro.
Alla corte di Baldineti sembra anche certo il ritorno di Nicolò Gitto, in scadenza di contratto con il Recco.

Da Brescia si vocifera di una doppia uscita: Edoardo Manzi e Mario Guidi. Destinazione? Sembra certa che sia la Rari Nantes Savona, visti gli ottimi rapporti fra Bovo e Angelini.

Nella foto
Adam Steinmetz

 

06 / 07/ 18

Potrebbero interessarti