Autore

Che questo Mondiale nasca sotto una cattiva stella, ormai non c'è dubbio: il falso dietro front sul cambio di regole della FINA, l'epidemia nel Settebello, ed adesso la ciliegina sulla torta.

Costerà ben 19.99 euro poter vedere gli streaming delle competizioni sul sito della FINA.
Però sono signori: i primi tre giorni sono gratis, poi bisogna pagare.

Ma di cosa parliamo? Di una federazione che ha come scopo quello di propagandare e divulgare gli sport d'acqua o di una federazione che ha come sua principale finalità quella di rimpinguarsi le tasche a spese di chi non può andare a Budapest per vedere da vicino i propri beniamini?

 

15 / 07/ 17