Autore


Marco Baldineti, all. Sport Management: Ero convinto che avremmo potuto vincere oggi, ma purtroppo lo sport è questo. Il rammarico principale è il contropiede perché se li prendiamo con loro non riusciamo a vincere, e oggi abbiamo subito 4 gol così. Tutta la partita è stata impostata su una difesa forte e aggressiva e poi a non prendere ripartenze, purtroppo è più facile a dirlo che a farlo ed è stata la chiave della loro vittoria. Sicuramente il 2-0 mi ha molto caricato ed ero molto convinto, così come ero convinto che avrebbero vinto la Coppa Italia e che magari sarebbero arrivati qui un po’ più rilassati. I miei giocatori sono stati veramente bravi a trasformare la delusione della sconfitta con Brescia in rabbia positiva in questa partita. A un minuto dalla fine ho chiamato timeout e ho messo dentro Baraldi, stavo giocando senza centri per evitare di farli ripartire, non è colpa di Fabio, ma combinazione loro hanno fatto gol. Io sono ligure e sono abituato ad avere un pubblico molto caldo, questa volta i nostri tifosi sono stati l’ottavo uomo in vasca e hanno cercato di trasmetterci qualcosa in più, sono stati sicuramente grandi anche loro.

Stefano Piccardo, all. Ortigia: Abbiamo iniziato male con due disattenzioni gravi e regalato l’ultimo gol. Poi, per il resto, buona difesa ma ancora troppi errori in attacco. Non riusciamo a chiudere gli scambi nei contropiede e questo ci costa. Vittoria sicuramente importante anche se si è visto che non si giocava da troppi giorni. Sabato, contro Bogliasco, dovremo sicuramente giocare con più attenzione, soprattutto nelle fasi di attacco.

Miroslav Krstovic, all. PN Trieste: Abbiamo giocato una buona partita, soprattutto i primi due tempi sono stati molto positivi. Ci è mancato un po’ di coraggio in certe situazioni offensive e anche un pizzico buona sorte in più. Potevamo restare agganciati nel punteggio fino all’ultimo tempo, ma oggi devo dire che la squadra ha fatto bene.

Daniele Bettini, all. Bogliasco 1951: Abbiamo buttato via una grande occasione per dare una svolta positiva al nostro campionato - commenta amaro a fine gara Daniele Bettini - L'approccio alla partita è stato completamente sbagliato e abbiamo sprecato tantissime energia per ricurire lo strappo iniziale. Abbiamo subito, purtroppo, il gioco pesante del Catania che ha sfruttato tutte le nostre ingenuità difensive. Adesso abbiamo una trasferta a Siracusa dalla quale mi aspetto un pronto riscatto da parte dei miei ragazzi.

Giuseppe Dato, all. Nuoto Catania: Non è la prima volta che giochiamo delle buone partite in trasferta, spesso decise negli istanti conclusivi. Questa volta ci è andata bene. Sicuramente ho visto una prestazione superiore, in special modo perché i giocatori sapevano cosa fare e lo hanno fatto bene. Le giocate decisive sono importanti ma non ci sarebbero senza una organizzazione e una qualità che oggi è stata evidente. Abbiamo fatto un passo avanti nella presa di consapevolezza dei nostri mezzi. Mentalmente questa vittoria è importante perché nonostante i risultati dagli altri campi ci permettono di uscire dalla zona play-out, 2-3 punti sono troppo pochi per non continuare su questo solco. Siamo un gruppo eterogeneo e forse ci abbiamo messo del tempo per far scattare la molla. Ma siamo uniti attorno ai giocatori di più esperienza, un fattore che spesso conta più dell’aspetto tecnico e di quello tattico.

Simone Aversa, all. Torino'81: Dispiace perchè questa era una partita che potevamo vincere. Abbiamo commesso alcuni errori pesanti nei momenti chiave della partita. C'è rammarico per questa sconfitta, anche se comunque dal punto di vista del gioco ho visto dei progressi. Però questa sconfitta ovviamente fa male. Ma dobbiamo ripartire da quello che di buono abbiamo fatto per guardare alla prossima sfida.

Claudio Sebastianutti, all. SS Lazio: Sono contentissimo, perché era difficile conquistare qui la vittoria. Ci siamo complicati un po' la vita sia nella prima parte della gara, sia nel finale. I ragazzi però sono stati molto bravi, sono orgoglioso di loro perché hanno centrato un successo fondamentale alla vigilia di partite molto importanti e delicate. Abbiamo consolidato un'ottima posizione in classifica e in queste ultime dieci giornate possiamo lottare per qualcosa di più importante rispetto alla salvezza.

Roberto Tofani, all. RN Florentia: Abbiamo compiuto un passo importante verso la salvezza, ma mancano ancora molte partite. Oggi era importante vincere per tanti motivi e sono molto contento che ci siamo riusciti anche giocando bene. Faccio i complimenti ai ragazzi e alla società, per aver organizzato una bella giornata di sport, in un giorno triste per la Firenze sportiva per la perdita di Davide Astori.

Roberto Brancaccio, all. CN Posillipo: C’è rammarico per il risultato, questo sì, ma continuiamo il nostro campionato consapevoli delle potenzialità della squadra.

 

 

07 / 03/ 18