Autore

CHAMPIONS LEAGUE

AN Brescia – CN Barcelona 12-6
AN Brescia: Del Lungo, Alesiani 1, C.Presciutti 2, Buha 1, Cannella 4, Nikolaidis 1, Rivetti, Nora 2, Tononi, Bertoli, Figari 1, T. Gianazza, Bucci.
All. Sandro Bovo
CN Barcelona: Aguirre, Ferrer, Van den Burg, Idarraga, Flores 1, Durik 1, J. Esteller 1, Goma, Delgado, Estrany 2, Marsal 1, Trilles, Estela.
All. Toni  Esteller
Arbitri: Birakis (GRE), Franulovic (CRO)
Parziali:  3-0, 4-1, 2-2, 3-3

Nonostante il Barceloneta si sia impegnato al massimo, la Leonessa ha ancora una volta dato prova di aver già le carte in regola per sfondare. Gli iberici non hanno avuto scampa allo strapotere dei bresciani che già dalla prima frazione li hanno inchiodati.
«Contro un Barcellona più strutturato rispetto all’Oradea – dice il presidente Andrea Malchiodi -, il match era un test significativo, ma anche oggi direi che non c’è stata storia: la squadra ha ribadito gli ottimi segnali della prima uscita, con una difesa davvero solida, giocate concrete e anche belle da vedere, e una prontezza nelle ripartenze quasi sorprendente: non ho mai visto così tante controfughe in sole due partite, neanche l’anno scorso c’era questa predisposizione. Ieri coi rumeni e oggi coi catalani, sono state due prove molto importanti per la nostra preparazione e, ora, il cammino nelle coppe è garantito». 

Gli altri risultati al link ><       

*****     *****     *****

EURO CUP

MVLC Miskolc – CN Posillipo 15-8
MVLC Miskolc: Csoma, B. Banicevic, Krijestorac 2, Hornyak 1, A. Nagy 4, Manzi 1, Vadovics 2, Bedo 2, Lorincz, Misic 1, Milicic, Stojanovic 2, Mizsei.
All. László Vidumanszky
CN Posillipo: Negri, M.Di Martire 3, Picca, Mattiello, Parrella, Marziali 2, Lanfranco, G.Di Martire 2, Scalzone, Ricci 1, Saccoia, Spinelli.
All. Roberto Brancaccio
Arbitri: Boudramis (GRE), Jimenez (ESP)
Parziali:  3-1, 4-4, 6-3, 2-0

Ungheresi troppo forti per i napoletani che sotto di due reti già nella prima frazione, non sono riusciti più a recuperare il gap.

*****     ******     *****

CC Ortigia – Partizan Belgrade 12-9
CC Ortigia: Tempesti, Cassia, Abela, La Rosa, Di Luciano, Ferrero, Giacoppo 1, Gallo 4, Rotondo 1, Rossi 1, Vidovic 3, Napolitano 2, Caruso.
All. Stefano Piccardo
Partizan Belgrade: Bulajic, Gbadamassi, Barac, Nesic, Radulovic, Andrin, Radanovic 3, A. Mitrovic, Vickovic 2, Smiljevic 3, N. Radonjic 1, P. Jaksic, Vlahovic.
All. Stefan Ciric
Arbitri: Kun (HUN), Naumov (RUS)
Parziali: 3-1, 4-2, 1-3, 4-3

Siracusa - Prima vittoria delle stagione che rilancia le speranze dell’Ortigia di passare al secondo turno di Euro Cup. La sconfitta di ieri contro i francesi del Montpellier ha senza dubbio fatto scattare quella classica molla nelle file degli aretusei, che hanno imbrigliato i serbi fin dall’inizio del match. E la determinazione di portare a casa i tre punti è stata, con il gran tifo della “Caldarella” l’arma in più dei biancoverdi.
«Siamo entrati molto determinati, dovevamo assolutamente vincere – le parole a caldo di Simone Rossi-. E ci siamo riusciti, anche se c'è ancora tanto da lavorare, soprattutto in fase difensiva, dove abbiamo concesso molto, prendendo dei gol per distrazione o per un po' di sufficienza. In questo dobbiamo migliorare, perché in certi momenti bisogna ammazzare la partita e non bisogna mai abbassare la tensione. Questa volta ci è andata bene, perché abbiamo fatto un buon parziale all'inizio, ma dobbiamo imparare a difenderlo e portarlo fino alla fine».

Gli altri risultati al link ><
 

14 / 09/ 19