COPPA ITALIA

1ª giornata – sabato 19 settembre

Girone A

Pro Recco - SC Quinto 18-4
Pro Recco: Bijac, Di Fulvio 1, Mandic 4, Figlioli 1, Younger 2, Velotto 1, Presciutti 3, Echenique 2, Ivovic 2, Figari 1, Rossi, Luongo 1, Negri.
All. Gabriel Hernandez
SC Quinto: Pellegrini, Panerai 1, Fracas 1, Mugnaini, Brambilla 1, Guidi, Gavazzi, Nora, De Micheli, Bittarello, Gitto 1, Della Casa, Pellerano.
All. Gabriele Luccianti
Arbitri: D. Bianco, Ferrari,
Parziali: 4-1, 5-1, 3-2, 6-0.
Note: nessuno espulso per limite di falli. Nel IV tempo Pellerano (Q) sostituisce Pellegrini. Nel secondo tempo Bijac para un rigore a Nora. Superiorità num. Recco 2/4, Quinto 1/8.

Genova - Nel giorno del debutto di Hernandez sulla panchina ligure la Pro Recco inaugura la sua stagione travolgendo 18-4 lo Sporting Quinto nel match inaugurale del girone che si disputa nella piscina di Albaro. A decidere le sorti del confronto il break di 5-0 che i biancoazzurri operano nel secondo quarto quando dal 4-2 prendono il largo portandosi sul 9-2 a metà della contesa. Contro un Quinto ancora in costruzione e privo del nipponico Inaba il tecnico iberico sperimenta, visto che Aicardi starà fuori diversi mesi per infortunio, uno schieramento senza centroboa di ruolo.

Girone B

AN Brescia - Roma Nuoto 17-6
AN Brescia: Del Lungo, Dolce 2 (1R), C. Presciutti 2 (1R), Gianazza, Jokovic 2, Nikolaidis 1, Renzuto Iodice 1, Alesiani 3, Vlachopoulos 2, E. Di Somma 2, N. Gitto 2, Gianazza.
All. Sandro Bovo
Roma Nuoto: De Michelis, Ciotti, Graglia, F. Faraglia, P. Faraglia 1, Voncina, De Robertis 2, Di Santo, Boezi 1, Casasola, Spione 2, Martinelli, Di Gregorio.
All. Massimo Tafuro
Arbitri: Navarra, Nicolosi.
Parziali: 4-1, 4-1, 4-2, 5-2.
Note: nessuno uscito per limite di falli. Superiorità num.Brescia 2/3 + 2 rigori, Roma 2/8.
AN Brescia con 12 giocatori a referto.

Roma - Netta affermazione per la rinnovata AN Brescia che al Foro Italico asfalta 17-6 la Roma Nuoto in un match nel quale Alesiani recita la parte del top scorer di giornata siglando una tripletta. Subita la rete iniziale di De Robertis la formazione lombarda va via in progressione e non si volta più indietro concedendo ben poco ai giovani capitolini.

Girone C
 
CC Ortigia - CN Posillipo 10-7
CC Ortigia: Tempesti, Cassia, Abela, Rocchi 1, Di Luciano, Ferrero, Giacoppo 3, Gallo 2 (1R), Mirarchi 1, Rossi, Vidovic 2, Napolitano 1, Piccionetti.
All. Stefano Piccardo
Posillipo: Lamoglia, Iodice 1, Di Martire 1, Picca Mattiello 2, Telese, Parrella 1, Lanfranco, Somma, Bertoli 2, Baraldi, Saccoia, Spinelli.
All. Roberto Brancaccio.
Arbitri: Alfi, Guarracino
Parziali: 1-3, 5-2, 3-1, 1-1.
Note: usciti per limite di falli nel III tempo  Cassia (O), Rossi (O), nel IV Rocchi (O). Superiorità num.Ortigia 3/12, Posillipo 4/16.

Napoli - Parte a mille il Posillipo che alla Scandone conquista il doppio vantaggio con l’Ortigia tenendo in scacco i siciliani fino a poco prima dell’intervallo lungo grazie all’eccellente approccio alla partita e alla difesa aggressiva. Il sette di Piccardo però non ci sta, con il passare dei minuti sale notevolmente di rendimento e ribalta l’inerzia del confronto nel terzo quarto piazzando il 3-1 che indirizza definitivamente le sorti della contesa che si conclude sul 10-7 per i siciliani.

Girone D

San Donato Metanopoli - PN Trieste 11-15
San Donato: Ferrari, Baldineti, Brambilla 1, L.Bianco, Di Somma 2 (1R), Ravina, Lanzoni 4 (2R), Monari 1, Busilacchi 2 (1R), Cimarosti, Caliogna 1, Cavo.
All.  Fabio Gambacorta
Trieste: Oliva, Podgornik, Petronio 1, Buljubasic 4, Razzi, Turkovic, Diomei, Milakovic 5, Vico 2, Mezzarobba 2 (1R), Bini, Mladossich 1, Persegatti.
All. Matteo Bettini
Arbitri: L. Bianco, Piano
Parziali: 4-6, 1-2, 2-2, 4-5.
Note: usciti per limite di falli nel II tempo Di Somma (M), nel III L.Bianco (M), nel IV Cimarosti (M), Razzi (T). Superiorità num. Metanopoli 5/12, Trieste 10/20. Metanopoli con dodici giocatori a referto.

Savona - Trascinata dal tandem Milakovic-Buljubasic, tandem capace di mettere a segno nove delle quindici reti giuliane, la Pallanuoto Trieste ottiene un successo di cruciale importanza contro la Metanopoli. Positiva in ogni caso la prova dei lombardi nel giorno dell’esordio da allenatore di una formazione senior di Fabio Gambacorta, imponendosi con un autorevole 15-11.

RN Savona – Telimar Palermo 10-11
Savona: Massaro, Patchaliev, Caldieri, Vuskovic 2, Molina 1, Rizzo 1, Urbinati, Bruni, Campopiano 1, Fondelli 4, Iocchi Gratta 1, Bragantini, Da Rold.
All. Alberto Angelini.
Telimar: Nicosia, Del Basso, Galioto 1, Di Patti, Occhione 1, Vlahovic 3, Giliberti, Marziali 2, Lo Cascio, Damonte 3, Lo Dico 1, Migliaccio, Washburn.
All. Marco Baldineti.
Arbitri: Colombo, Fusco
Parziali: 2-2, 2-3, 3-3, 3-3.
Note: usciti per limite di falli nel III tempo Vuskovic (S), Campopiano (S), Occhione (T), nel IV Molina (S).  Espulso per proteste nel IV tempo Rizzo (S). Superiorità num. Savona 7/14,  Telimar 7/17.

Savona - La rete siglata da Andrea Giliberti nelle battute finali regala la prima grande sorpresa della stagione. Alla Zanelli Gu Baldineti, nel giorno del debutto in gare ufficiali sulla panchina del Telimar, firma l’impresa superando 11-10 in volata i padroni di casa della Rari Nantes Savona dopo aver condotto per larghi tratti della contesa e aver poi rimontato dal provvisorio 7-6 ligure.




Nelle foto
in alto
Francesco Ferrari, portiere della Metanopoli, classe '74

in basso
Lorenzo Bruni si fa largo sotto la porta del Telimar

 

 

19 / 09/ 20