Autore

CC Ortigia-Sport Management 7-14

CC Ortigia: Caruso, Cassia 1, Abela, Jelaca 2, Di Luciano, Farmer, Giacoppo, Espanol Lifante 4 (1R), Rotondo, Giribaldi, Susak, Napolitano, Pellegrino.
All. Stefano Piccardo

Sport Management: Lazovic, Dolce 3, Damonte 1, Alesiani 2, A. Fonde, E. Di Somma 1, Drasovic 2, Bruni 2, Mirarchi 1, Luongo 1, Casasola, Valentino 1, Nicosia.
All. Marco Baldineti
Arbitri: Savarese, Pinato
Parziali: 3-5, 2-3, 1-3, 1-3
Note: nessuno uscito per limite di falli. Espulso nel I tempo (con sostituzione) Luongo (S). Superiorità num. CC Ortigia 4/10, Sport Management 6/13. Spettatori 700 circa.

Saranno state le polemiche, ma Sport Management non ha intenzione di fare regali. Così doppia l’Ortigia nella finalina di consolazione della Coppa Italia 2019. Finisce 14-7 per i bustocchi, risultato che la dice lunga sulla differenza che c’è fra loro e gli aretusei.
Neppure il tempo di conquistare la prima palla al centro e Drasovic fulmina caruso in superiorità, quindi a raffica segnano Luongo e Bruni, oggi di nuovo in vasca scontata la squalifica. Saltano i nervi a Stefano Luongo: mancanza di rispetto all’arbitro e va fuori dal match. L’Ortigia ci prova, ma resta sempre sotto e il primo quarto si chiude con Sport Managment avanti di due reti. Ma l’Ortigia non demorde: a metà del secondo periodo si rifà sotto con Espanol: i bustocchi incassano e ripartono in avanti. Di Somma e Valentino ristabiliscono le giuste distanze e chiudono il secondo periodo sul +3. Vantaggio che aumenta vistosamente nel terzo tempo, complice un calo fisico degli aretusei che non riescono più a contenere gli avversari. Finisce con sette reti di vantaggio per il team di Baldineti: ma in realtà, questa squadra avrebbe meritato di più. 

 

10 / 03/ 19