COPPA ITALIA MASCHILE

Girone “E”
Savona – Piscina Zanelli

Giudice Arbitro: Costa Emanuele. Arbitri: Calabrò Massimo, Centineo Gianluca, Pascucci Antonio, Collantoni Fabio, Ercoli Marco

3ª giornata - sabato 26 settembre
RN Savona-Roma Nuoto 18-11
RN Savona: Massaro, Patchaliev 2, Bragantini, Vuskovic, Molina Rios 2, Rizzo, Morricone, Bruni 4, Campopiano 1, Fondelli 4, Iocchi Gratta 4, Caldieri 1, Da Rold.
All. Alberto Angelini
Roma Nuoto: De Michelis, Ciotti 1, Graglia 1, Faraglia F. 2 (2R), Faraglia P., Voncina, De Robertis 1, Di Santo, Boezi 1 (R), Casasola 4, Martinelli, Tartaro 1 (R), Di Gregorio.
All. Massimo Tafuro
Arbitri: Centineo, Ercoli
Parziali: 6-1, 4-4, 4-2, 4-4.
Note: usciti per limite di falli nel III tempo Bragantini (S), Iocchi Gratta (S), P.Faraglia (R), nel IV Caldieri (S). Superiorità num.Savona 6/14, Roma 3/11.  Nel III tempo Campopiano (S) sbaglia tiro di rigore (palo).


Nella foto ©: Eduardo Campopiano

Savona - La Roma capitola vistosamente anche con il Savona: la formazione capitolina avrà il suo gran bel da fare per mettersi in bolla con il campionato. Il Savona ha dimostrato di essere in discreta forma, di avere un bel gioco, di avere buoni schemi. Avrebbe meritato senza dubbio la Final Four, se avesse trovato nella gara con l'Ortigia un metro arbitrale diverso.

CLASSIFICA FINALE
Pro Recco 9, CC Ortigia 6, RN Savona 3, Roma Nuoto 0

***   ***   *** 

CC Ortigia-Pro Recco 7-10
CC Ortigia - Pro Recco 7-10
CC Ortigia: Tempesti, Cassia, Condemi 1, Rocchi, Di Luciano, Ferrero 2, Giacoppo, Gallo 2 (1 R), Mirarchi 1, Rossi 1, Vidovic, Napolitano, Piccionetti.
All. Stefano Piccardo
Pro Recco: Bijac, F. Di Fulvio 1, Mandic 3, Figlioli, Younger 1, Velotto, N. Presciutti 1, Echenique 2, Ivovic 1 (1 R), Figari 1, Mangiante, S. Luongo, Negri.
All. Gabriel Hernandez
Arbitri: Calabrò, Pascucci
Parziali: 0-2, 2-1, 2-5, 3-2.
Note: usciti per limite di falli nel IV tempo Rocchi (O), Vidovic (O). Nel IV tempo Gallo (O) sbaglia tiro di rigore (traversa). In porta della Pro Recco nei primi due tempi Negri, quindi Bijac. Superiorità num. Ortigia 5/9, Recco 4/15.


Nella foto ©: Gabriel Hernandez

Savona – Tre su tre: la Pro Recco cala il tris di vittorie in questa seconda fase di coppa e guarda lontano. Buona la prova del sette di Hernandez, sceso ancora in vasca senza senza centri di ruoli. Ma il tasso tecnico della compagine biancoceleste è tale che l’Ortigia si è dovuta inchinare davanti allo strapotere dei campioni d’Italia. Certamente è stata una partita molto tirata, considerando anche i tempi, ma se per di primi due tempi gli aretusei sono rimasti in scia, dal terzo quarto la Pro ha aumentato considerevolmente il vantaggio, per poi fiatare nel finale. Qui l’Ortigia ha smarrito un po' la strada (errore dai cinque metri di Gallo): forse con più lucidità avrebbe potuto far male ai biancocelesti che, comunque, hanno ripreso decisamente il largo chiudendo con una stoccata di Mandic.

***   ***   ***

Girone “F”
Palermo – Piscina Olimpica

Giudice Arbitro: Del Bosco Giovanni. Arbitri: Carmignani Riccardo, D'Antoni Riccardo, Scappini Stefano, Castagnola Luca, Petronilli Arnaldo

3ª giornata - sabato 26 settembre
SC Quinto - CN Posillipo 10-10
SC Quinto: Pellegrini, Panerai 2 (1 R), Fracas 1, Mugnaini 1, Brambilla, Guidi 1, Gavazzi q, Nora, Gambacciani, Bittarello 1, M. Gitto 2, Dellacasa 1, Pellerano.
All. Gabriele Luccianti
Posillipo: Lamoglia, Iodice 1, Di Martire, Picca, Mattiello 1, Lanfranco, Parrella 1, Silvestri 1, Telese, Bertoli 2, Baraldi 2, Saccoia 2, Spinelli.
All. Roberto Brancaccio
Arbitri: Carmignani, D'Antoni
Parziali: 4-1, 2-2, 4-1, 0-6.
Note:nessuno espulso per limite di falli. Nel IV tempo nel Quinto Pellerano al posto di Pellegrini. Superiorità num. Quinto 4/8, Posillipo 4/8


Nella foto ©: Matteo Gitto

Palermo – Cambia passo il Quinto: scende in vasca con più concentrazione e tiene testa per oltre tre tempi ad un Posillipo leggermente distratto. Poi nel finale i rossoverdi riescono a recuperare il gap ed a chiudere l’incontro in parità. Sabato prossimo, alla Scandone, per la prima di campionato le due formazioni si ritroveranno di fronte.

***   ***   ***

Telimar Palermo - AN Brescia 7-16
Telimar: Nicosia, Dal Basso 2, Galioto, Di Patti, Occhione, Vlahovic 1, Giliberti, Marziali, Lo Cascio, Damonte 3 (2 R), Lo Dico 1, Migliaccio, Washburn.
All.  Marco Baldineti
AN Brescia: Del Lungo, Dolce 1, C. Presciutti 2 (1 R), T. Gianazza, Jokovic 2, Nikolaidis 2, Renzuto Iodice, Balzarini 2, Alesiani 2, Vlachopoulos 3 (1 R), E. Di Somma 1 (R), N. Gitto 1, M. Gianazza.
All. Sandro Bovo.
Arbitri: Castagnola, Petronilli
Parziali: 2-4, 0-3, 1-3, 3-6.
Note: uscito per limite di falli Balzarini (B) nel quarto tempo. Espulso per proteste nel III tempo Marco Baldineti (all. Telimar). Nel II tempo Gtto (B) sbaglia tiro di rigore. Superiorità num. Telimar 1/8, Brescia 3/8.


Nella foto ©: Luca Damonte

Palermo – Anche il Brescia chiude questa tornata con un tris di vittorie: non ancora al completo, il team di Bovo sta comunque crescendo partita dopo partita. Fondamentale l’innesto di Maro Jokovic, che sta dando prova di essere una grandissimo campione. Per il Telimar la sconfitta era inevitabile: la differenza di valori in vasca ha fatto la differenza. Ma il buon lavoro svolto fin qui da Gu Baldineti dimostra che la sua mano sarà fondamentale nel far cambiare volto alla squadra.

CLASSIFICA FINALE
AN Brescia 9, Telimar Palermo 6, CN Posillipo e SC Quinto 1


Nella foto in alto ©
Matteo Iocchi Gratta

26 / 09/ 20