Autore

Su «Questione di stile» il blog del giornalista Stefano Arcobelli (responsabile degli sport acquatici) su Gazzetta.it, si legge oggi una notizia che senza dubbio ci fa sorridere. Perchè basterebbe un quinto di quei 2.460.902 euro per rilanciare la pallanuoto.
Basterebbe  se solo qualcuno lo volesse fare. Che vergogna ! E l'Italia è campione del mondo !

Questo il testo dell'articolo

Quasi due milioni e mezzo in più per il nuoto. E oltre 6 milioni di euro extra per il 2019 sono stati assegnati da Sport e Salute alla Federcalcio.
Alla Figc andrà un contributo di 6.363.203 euro, la cifra più alta tra le federazioni, al secondo posto c’è la Federnuoto di Barelli, 2.460.902 euro, al terzo posto la Federvolley con 2.455.037 euro.
Quarti gli Sport Invernali con 2.123.943 euro, quinta la Federatletica con 2.088.096 euro, sesta la Federbasket 1.909.924, al settimo posto la Federtennis con poco più di 1.8 milioni di euro. La ripartizione si rifà ai vecchi criteri di distribuzione dei fondi ed è stata approvata all’unanimità dal Cda di Sport e Salute riunitosi questa mattina, come ricordato dal presidente Rocco Sabelli in una conferenza stampa a Palazzo Chigi assieme al Ministro per lo Sport, Vincenzo Spadafora. Per il nuoto che vince è un importante riconoscimento, tolto il calcio – una delle aziende principali del Paese – c’è la Fin a svettare davanti anche a federazioni che si occupano di sport di squadra pro’.

18 / 10/ 19