Autore

Sarà l'imminente panettone, sarà l'arrivo del freddo, sarà ... ma l'ultima giornata del 2017 è stata da mozzare il fiato.
Sport Management affonda il Brescia, la Lazio strapazza la Canottieri, Trieste passa a Torino, Catania ferma la Florentia.
Di più ?
Se l'anticipo ha messo ancora una volta in primo piano i limiti di un Posillipo costruito solo per non retrocedere, la classifica parla di un Recco in procinto di diventare campione d'inverno.
Ma senza dubbio è il big match fra Sport Management e Brescia che si aggiudicherà gli onori degli annali: la formazione di Baldineti, pur senza Valentino Gallo, ha messo alle corde Presciutti & Co. con una gara giocata perfetta tatticamente, senza sbavature, ma sopratutto grazie ad una difesa super. Senza dubbio il Brescia ha accusato la stanchezza del dopo Jug, ma ha anche mostrato qualche sbandamento di troppo. Ed un elogio particolare va anche ai due arbitri, Colombo e Savarese, che hanno permesso di giocare, senza fischi esagerati, senza decisioni estemporanee. E la conferma arriva anche da Gu Baldineti:«Sono stati perfetti».
E' stato uno spot per la nostra pallanuoto che avrebbe meritato la diretta televisiva.
Scivolata romana per la Canottieri: avanti di due reti a metà gara, i giallorossi di Zizza si fanno riprendere dai Sebastianutti boy's e lasciano i tre punti al Foro. Qualche meccanismo fra i napoletani è senza dubbio da rivedere.
Non si limitano a Lazio-Canottieri le sorprese della giornata: la Florentia inchiodata sul pari a metà gara, cerca di scappare ai mastini catanesi di Dato, ma è raggiunta a due secondi dal termine da Torrisi. Pesante, dunque, l'assenza fra i gigliati dello  squalificato Tomasic.
Colpo, in coda, di Trieste che sbanca la Monumentale relegando il Torino al penultimo posto in classifica. Due tempi sotto, timida reazione nel terzo tempo, crollo nel finale: adesso per Simone Aversa la situazione diventa critica.
Savona archivia il 2017 con una netta vittoria sul Bogliasco, che alla Zanelli mette in mostra la sua grande fragilità lontano dalla Vassallo.
L'Ortigia in quel di Santa Maria, non ha pietà per l'Acquachiara, che fa scendere in vasca Michele Gargiulo, classe 2003.
In evidenza fra gli aretusei l'olandese Robin Lindhout autore di sei reti e Sebastiano Di Luciano cinque
La morale di questa giornata: mai dare nulla per scontato.
Buon Natale!

Tabellini, commenti e statistiche al link:
http://waterpoloitaly.com/campio...

Nella foto
Gu Baldineti

 

23 / 12/ 17