Prima di essere defenestrata, la “vecchia” dirigenza del Partizan aveva nominato Igor Milanovic. Ma il 30 agosto l’ex direzione ed amministrazione del club ha dovuto cedere il passo al nuovo gruppo dirigenziale che non ha esitato a sovvertire ogni decisione presa.
Nonostante il club sia soverchiato dai debiti, nonostante i problemi non manchino, il segnale che il nuovo gruppo dirigente ha dato è chiaro: la nomina di Milos Korolija rappresenta la prima svolta importante per il club più blasonato della Serbia.

Korolija, 38 anni, ex giocatore del Partizan e punto fisso della nazionale, ha giocato per il Partizan praticamente per la maggior parte della sua carriera. E’ stato uno dei migliori giocatori della finale di Champions League del 2011 di Roma, quando il Partizan ha sconfitto il Pro Recco. Ha giocato in Ungheria, Italia, Romania e ha concluso la sua carriera al Partizan nel 2019. Nell'ultima stagione è stato l'allenatore della squadra "B" del Partizan.

Nikola Kuljaca, neo direttore generale, ha comunicato che il consiglio generale ha deciso all'unanimità questa nomina. Korolija è il quarto allenatore del Partizan negli ultimi dieci mesi. Stefan Ciric (che ora allena Noisy-le-Sec) ha iniziato la stagione. L'ex amministrazione ha licenziato Ciric a dicembre. Marko Basic ha sostituito Ciric. Infine ad agosto, quindi per neppure un mese, Igor Milanovic.
La prima ripercussione delle difficoltà economiche del club sono sulla squadra: giocherà con una squadra molto giovane nella prossima stagione.(fonte Totalwaterpolo)

08 / 09/ 20

Potrebbero interessarti