«E' un ritorno alle origini. Non è il primo torneo in mare che si disputa da queste parti. Ed è facile da constatare che c'è più attrazione, più feeling da parte del pubblico. Senza sottovalutare la spettacolare cornice della location». E' Pino Porzio, coach dell'Acquachiara, ad introdurre lo spettacolare torneo che da domani prenderà il via nelle acque del Cilento.

«Cilento Costa Blu», per il quarto anno consecutivo porterà la pallanuoto internazionale in un angolo d'Italia che definire meraviglioso è proprio poco.
A fare da cornice naturale ai team saranno i porti di San Marco di Castellabate, Acciaroli-Pollica e la new entry Agropoli, che per il primo anno sposa l’iniziativa finalizzata alla promozione turistica del territorio attraverso lo sport.
Il trofeo andrà in scena dal 16 al 18 settembre e vedrà la partecipazione di quattro società italiane (Canottieri Napoli, Acquachiara, Posillipo e Sport Management) e due straniere (N.C.Voulagmeni e BVSC Budapest).
Il trofeo “Cilento Costa Blu” è organizzato dalle amministrazioni comunali di Castellabate, Pollica ed Agropoli, sotto l’egida del Comitato Regionale Campano della FIN, ed in collaborazioni con le associazioni locali “Punta Tresino”, “Circolo Nautico Lazzarulo” ed “I Trezeni del Mediterraneo”.

La fase eliminatoria si svolgerà nei bacini portuali di San Marco di Castellabate e di Agropoli, che ospiteranno rispettivamente anche i quarti e le semifinali. Le
finali, invece, si terranno nello specchio d’acqua del porto di Acciaroli-Pollica.
Nel girone 1 confluiscono, quindi, BVSC Budapest, Sport Management e
Posillipo. Nel girone 2, invece, N.C. Vouligmeni, Acquachiara e Canottieri Napoli. Il programma del “Cilento Costa Blu” prevede anche una cerimonia di presentazione ufficiale della manifestazione che avrà luogo venerdì 16 settembre 2016 alle 18.30 presso la terrazza “Caduti del Mare”, nel centro di Santa Maria di Castellabate.

«Sfrutteremo la partecipazione al trofeo Cilento Costa Blu principalmente per stare insieme e conoscerci- ha dichiarato Gu Baldineti -.Mancano ancora alcuni elementi, come Valentino Gallo reduce dalle Olimpiadi di Rio, ma sarà un’ottima opportunità per allenarsi, anche se si gioca a mare e con regole leggermente diverse».

 

15 / 09/ 16