Non c’era manifestazione dove non spuntava la sua barba bianca, con quel modo di parlare italiano con accento ungherese. Se ne è andato in silenzio, come in silenzio, sempre in giacca e cravatta, lo si vedeva spuntare fra il pubblico nelle piscine di tutto il mondo.

Attila Horvat, direttore di una importante casa farmaceutica mondiale, era un grandissimo intenditore di pallanuoto che aveva praticato da giovanissimo tanto da diventare poi anche corrispondente di Radio Budapest dalle più importanti manifestazioni internazionali.
Si era fermato a Genova da molti anni, ma negli ultimi tempi colpito da grave malattia era praticamente scomparso, in linea con il suo stile di vita.
Ci mancherà, ci mancheranno le sue storie vissute durante la guerra ai nazisti che occuparono la sua Ungheria.
Oggi si sono celebrati i funerali presso la chiesa di Santa Teresa. Alla famiglia va il nostro cordoglio.
Ciao Attila, ci mancherai e sentiremo tanto la tua mancanza

 

07 / 08/ 21