La grinta non gli manca: il capitano è sempre il capitano. Anche in un triste frangente come quello che sta vivendo oggi. Christian Presciutti è positivo al covid, e, ieri, dopo due giorni di febbre alta, la visita in ospedale: la radiografia non ha lasciato dubbi, positivo al coronavirus e leggera polmonite.

«Ho la febbre da venerdì scorso – ci racconta Presciutti al telefono – e da allora sono blindato in camera mia. Non ho contatti con nessuno. Poi la tosse, la febbre non calava e la decisione di andare in ospedale».
Quindi gli esami e la radiografia che ha accertato l’infezione: «Per fortuna – continua – è allo stato iniziale e quindi non sotto controllo».

Il fisico non gli manca di certo, la fibra, nonostante la spossatezza, è forte: dimesso, è tornato a casa sotto stretta osservazione, chiaramente pronto a risentire i medici in caso di peggioramento.

Ma buon umore unito alla sua solita dose di ironia comunque sono sempre presenti:«Cerco sempre di dare il massimo nelle mie sfide, ed anche questa volta non ho lesinato energie – conclude ridendo -. La pallanuoto è uno sport di contatto. Inevitabile quindi contagiarsi. Ed è certo che anche questa sarà una sfida da vincere. Potete contarci».

09 / 10/ 20