Autore

La "Ravera" di Chiavari fa maquillage. In modo insolito: Comune e Chiavari Nuoto si sono mosse in sinergia per provvedere ad alcuni lavori di manutenzione ormai improcrastinabili. E lo hanno fatto dando una dimostrazione di funzionalità più unica che rara.
Il problema principale, neppure a pensarlo, reperire i fondi necessari ad affrontare alcuni lavori (impianti e controsoffittatura): la piscina è di proprietà comunale, ma l'amministrazione pur stando da sempre vicina al mondo dello sport, non avrebbe potuto affrontare una spesa simile (si parla di oltre 100mila euro). Dimezzare i costi al Comune sarebbe stata cosa molto importante e così è stato. La società verde blu ha presentato alla Regione Liguria un progetto per l'efficientamento energetico, che, approvato dall'Ente regionale è stato premiato con un contributo di 50mila euro. Naturalmente investiti nella
ristrutturazione della piscina. Il comune, con grande soddisfazione del Sindaco Roberto Levaggi, ha potuto contribuire per la restante cifra. I lavori, eseguiti nel mese di agosto con l'impianto chiuso, è ormai prossimo alla riapertura non solo per la Chiavari Nuoto, ma per i tantissimi fruitori del complesso.
«Questo intervento è il risultato della grande collaborazione tra il Comune di
Chiavari e la Chiavari Nuoto - racconta Danilo Ghio, presidente verde blu-. La nostra società, in ottemperanza alla convenzione che ci ha affidato l'impianto, svolge da sempre una significativa attività di proselitismo sia con i giovani che con i meno giovani, per avvicinarli all'attività sportiva».

22 / 09/ 16