Autore

Dopo la pausa natalizia ritorna la Champions. Pausa si fa per dire, le big di casa nostra hanno riposato davvero poco, basti pensare alla tournée della nazionale negli USA, buona per sperimentare le nuove regole e per evitare cali di tensione.

Gruppo A

Pro Recco - ZF Eger

La Pro Recco dal canto suo ha pensato bene di andare dopo Natale a Zagabria, in common training con la Mladost: Rudic non vuole assolutamente che i suoi abbassiamo la guardia in vista del match contro l'Eger. Che non è quello di un recente passato,  ma guai a prendere sotto gamba una squadra ungherese. «La pausa natalizia non favorirà la nostra performance, ma abbiamo ripreso ad allenarci e presto torneremo a rivedere la Pro Recco dei primi due tempi di Barcellona - assicura Ratko Rudic -. L'Eger è un avversario da affrontare con serietà e concentrazione, sono coperti in tutte le posizioni: hanno nazionali serbi e montenegrini, vecchie conoscenze del campionato italiano come Vlachopoulos e Hosnyanszky, un ottimo tiratore».
Bologna, città scelta dai liguri per proseguire la propria campagna di diffusione della pallanuoto, sarà dunque il palcoscenico di questa sfida. Recco a punteggio pieno, si rafforza con il rientro di Bijac fra i pali, ma rinuncia al debutto dell'ultimo arrivato, l'italoamericano Luca Cupido, alla corte del "baffo d'oro" che ha per lui parole di elogio:  «È un giocatore di alta classe, ha grande valore. Sono certo che farà bene qui a Recco» l'italoamericano Luca Cupido.

CNA BArcelloneta - AN Brescia

L'altra italiana impegnata nel girone, il Brescia, dovrà vedersela con il Barcceloneta nella vasca dei catalani. Impegno difficile sulla carta, le squadre sono a pari punti, dodici, un pari a differenza di tante altre occasioni, potrebbe essere utile ad entrambe, ma chi ha la mentalità vincente un discorso del genere non  vuole nemmeno che lo si sfiori, tenuto conto che il Ferencvaros incombe a 9 punti e la gara che lo vedrà contro la Stella Rossa appare tutt'altro che complicata. Non perdere di vista nemmeno un secondo Perrone sarà il dictat della partita, ma ovviamente il Barceloneta non è solo Perrone: da Munarriz a Fernandez, da Tahull a Mallarach, i catalani avranno il coltello fra i denti per riscattare la sconfitta subita nella passata stagione. La Leonessa arriverà in terra iberica con Christian Presciutti e Valentino Gallo in non perfette condizioni, motivo in più per gli altri di dover dare il massimo dal primo all’ultimo secondo.
«Penso che sarà un bel confronto – dichiara il tecnico bresciano Sandro Bovo - per noi molto importante perché dobbiamo mettere fieno in cascina, loro giocano in casa e senz’altro vorranno farci pagare dazio. Per me, sono tra le squadre che producono la migliore pallanuoto, hanno il più forte giocatore in assoluto, ossia Perrone, e un allenatore molto bravo che è riuscito a creare un gruppo di primissimo livello con parecchi giovani che, di anno in anno, vengono inseriti nell’organico. Seppur in contesti diversi, sia noi che loro, arriviamo da sconfitte subite contro il Recco e questo, su entrambi i fronti, aumenterà le motivazioni. Noi siamo carichi e pronti alla battaglia, speriamo che il recupero di Christian e Valentino proceda velocemente».

Il programma del Gruppo A al link: http://waterpoloitaly.com/conten...

Gruppo B

Sport Management - Spandau 04

Delle tre squadre di casa nostra la Sport Management è quella che si avvicina al turno con maggiore voglia di rivalsa dopo la gara disordinata soprattutto in difesa, come confermato dal loro coach, contro il Posillipo in campionato. Niente di preoccupante, lo Spandau Berlino è squadra ostica ma non irresistibile, il secondo posto alle spalle dello Jug non sembra in  pericolo nonostante l'Olympiacos faccia sentire il fiato sul collo, ma tutta l'Italia pallanuotistica vuole rivedere già da mercoledì quella squadra sfrontata che ha battuto i greci campioni in carica e messo a dura prova la resistenza dei croati nei turni precedenti.
«La parita contro lo Spandau - afferma Gu Baldineti - sarà per noi un’altra gara difficilissima contro una squadra che ha tanti anni d’esperienza alle spalle e che ha tanta qualità. Loro vorranno fare risultato a tutti i costi per cercare di rilanciarsi in classifica, ma anche per noi sarà una gara fondamentale e faremo di tutto per conquistare i 3 punti e difendere il secondo posto. Per vincere avremo bisogno di una prestazione di squadra e del supporto del pubblico. Siamo pronti».

Il programma del Gruppo B al link: http://waterpoloitaly.com/conten...

 

08 / 01/ 19

Potrebbero interessarti