CC Ortigia - CN Barcelona 5-3
 
CC Ortigia: Tempesti, F.Condemi, A.Condemi, Rocchi, Di Luciano, Ferrero 1, Giacoppo, Gallo 1, Mirarchi, Rossi, Vidovic 1, Napolitano 2, Piccionetti.
All. Stefano Piccardo
CN Barcelona: Aguirre, Valls, Van der Burg, Power, Flores, Durik 1, Esteller, Goma, Delgado 1, Estrany 1, Tahull, Ramon, Lopez.
All. Victor Gonzalez
Arbitri: Dervieux (FRA), Stavidris (GRE)
Parziali: 1-1, 2-1, 2-0, 0-1

L’Ortigia  cavalca l’onda vincente e si libera anche dell’ostacolo Barcelona. Vittoria che la proietta di fatto alla conquista del primo posto nel "sub"girone A: quindi dovrà vedersela o con il Szolnok o con la Mladost per accedere alla fase a gironi.
Ma con quanto ha dimostrato di valere oggi dovranno essere gli avversari a temerla: gli spagnoli, che certamente non sono gli ultimi arrivati, sono stati messi con le spalle al muro dalla grande foga dei biancoverdi. Di Più: a tratti sono andati in confusione totale senza avere la forza di contrastare le controfughe dei “padroni di casa”.
La formazione aretusea dopo aver studiato per qualche minuto gli avversari, schiaccia sull’acelaratore e mette a segno la prima rete della gara con Vidovic. I catalani reagiscono a prima che il tempo si concluda, bucano Tempesti con Durik. Un pareggio che suona un po' come il canto del cigno: nella seconda frazione c’è solo l’Ortigia in vasca e prende il largo a testa alta, sorretta anche da un incommensurabile Tempesti fra i pali. Di Ferrero e Giacoppo le due reti del periodo. Ad un secondo dal termine della frazione, Delgado accorcia con un tiro che deviato, finisce alle spalle di Tempesti.
Il terzo tempo si apre con una prodezza di Napolitano, che porta i suoi sul +2: la reazione, confusa, del Barcelona, non sortisce effetti, anzi, è ancora il centro aretuseo a bissare in chiusura di tempo la rete di apertura. Sul 5-2 l’Ortigia rallenta, ma controllando sempre con attenzione il gioco. Il barcelona trova la rete con Estrany in chiusura di match: ma ormai il risultato è saldamente nelle mani dei biancoverdi.
Domani alle 16.00 ultima gara del girone: avversario di turno il Primorac Kotor, sulla cui panchina siede Sandro Sukno.

13 / 11/ 20