Autore

Brescia passa, Sport Management “cade” in piedi. Questo il verdetto delle gare di ritorno del turno di Len Champions League.

Ad Herceg Novi l’AN Brescia perde di misura con la formazione di casa (11-8) ma forte del vantaggio di gara 1 acquisito a Mompiano (14-5) passa il turno e si aggrega al Gruppo A della fase a gironi della Champions, preludio alla Final Six.  Era immaginabile che fra le mura di casa lo Jadran avrebbe giocato con il sangue agli occhi. E così è stato: i montenegrini hanno messo in vasca una difesa asfissiante, inducendo i bresciani, specialmente in superiorità numerica, all’errore. Si può comunque archiviare questa gara e pensare di nuovo al campionato: sabato c’è l’attesa sfida con lo Sport Management e la concentrazione dovrà essere, per i ragazzi di Bovo, ben diversa.
«Di fronte a un avversario preparato a puntino da un allenatore di qualità come Gojkovic – commenta il presidente dell’AN, Andrea Malchiodi -. Non ci siamo comportati in modo ottimale, soprattutto quando ci siamo trovati a difendere in inferiorità numerica; ma può andar bene anche così, in pratica, la qualificazione ce la siamo conquistata a Mompiano e la gara di oggi la prendiamo come un ottimo banco di prova per l’incontro di sabato. Analizzando il rendimento di stasera, trarremo spunti per sapere dove andare a lavorare».      
 
Jadran Herceg Novi – AN Brescia 11-8
Jadran Herceg Novi: Scepanovic, Ukropina 2, Popadic 1, Kovacic, Vidovic 1, Merkulov 2, Banicevic, Spaic 1, Pjesivac 2, Petrovic 2, Gardasevic, Moskov, Kandic.
All. Vladimir Gojkovic
AN Brescia: Del Lungo, Manzi, C. Presciutti 4, Randjelovic 1, Paskovic 1, Rizzo, Muslim 1, Nora, N. Presciutti, Bertoli, Ubovic 1, Napolitano, Dian.
All. Sandro Bovo
Arbitri: Bender (GER), Koryzna (POL).
Parziali: 2-2, 3-2, 4-4, 2-0

Gara di andata: AN Brescia-Jadran Herceg Novi 14-5
********************************************

A Busto Arsizio la Sport Management supera l’OSC 13-11 ma non si qualifica per la fase a gironi della Champions avendo perso gara 1 con quattro reti di scarto (10-6).
Partita difficile per la formazione di Baldineti,  che ha subito la potenza degli avversari per tre tempi riuscendo solo negli ultimi tre minuti del quarto tempo ad imporsi, dopo che l’OSC aveva messo ormai al sicuro la qualificazione.
Sotto di due reti nel primo tempo (l’1-3 di Seman), è Blary che trova il pari (3-3) a metà del secondo quarto. Sotto di tre reti a metà del terzo tempo (4-7 di Nikic) accorcia in ciusura di frazione con Razzi ma resta sempre a -2 (6-8). Trovato il pari dopo un minuto dell’ultimo quarto con Luongo (8-8), i “Mastini” incassano ancora una doppietta dai magiari e dopo un batti e ribatti arrivano all’ultimo pareggio dell’incontro con Mirarchi (11-11), dopodichè passa a condurre per la prima volta nell’incontro ancora con Mirarchi e raddoppia in chiusura con Bini.
«Oggi dovevamo vincere - ha affermato Gu Baldineti - e già questo è importante. I nostri avversari si sono dimostrati un’ottima squadra. Per quanto riguarda la partita, devo dire molto bene la reazione dei miei ragazzi, anche se abbiamo subito troppi gol, soprattutto dal centro. E lo dico anche in vista della partita di sabato prossimo contro il Brescia. Comunque rimaniamo in Europa. L’Euro Cup è una competizione dove possiamo provare a raggiungere la finale».  
Eliminata quindi dalla Champions, la Sport Management passa in Euro Cup. Il sorteggio dei quarti di finale (30 novembre - 10 dicembre) è in programma lunedì 14 novembre. In caso di passaggio del turno le semifinali si disputeranno il 18 gennaio e 18 febbraio, mentre la finale, sempre con andata e ritorno, è prevista il 22 marzo e il 5 aprile.

Sport Management – OSC Budapest 13-11
Sport Management:
Lazovic, Gallo 1, N. Gitto, Valentino, R. Blary 1, A. Petkovic 2 (1 rig.), S. Luongo 2, Jelaca 1, Mirarchi 3, Bini 1, Razzi 2, Deserti, Viola.
All. Gu Baldineti
OSC: Bisztritsanyi, Brguljan 1, Batori 1, Zalanki 1, Salamon 1, Kovacs, Hegedus, Seman 3, Gor-Nagy 1, Juhasz, Bundschuh 1, Nikic 2, Barabas.
All. Balasz Vincze
Arbitri: Alexandrescu (ROU), Franulovic (CRO)
Parziali: 1-3, 2-1, 3-4, 7-3.

**********************
Oradea - Waspo Hannover 11-11
Andata : 7-12

Eger - Primorje 11-5
Andata: 12-6
**********************

Così i gironi del quarto turno di Champions

Gruppo A: Brescia (ITA), Olympiakos (GRE), Szolnok (HUN), ON.Nice (FRA), OSC (HUN), Spandau 04 (GER).
Gruppo B: Gruppo B: Barceloneta (ESP), Eger (HUN), Jug Dubrovnik (CRO), Partizan (SRB), Pro Recco (ITA), Waspo Hannover (GER).

Nella foto di © Bruno Rosa Romain Blary

09 / 11/ 16