Autore

Brescia - Avversario scorbutico la Stella Rossa (Crvena Zvezda), ma la "Leonessa" l'ha divorato da par suo, senza scomporsi più di tanto. Vittoria netta, nella seconda gara del turno di Champions, alla Piscina Lamarmora per i ragazzi di Bovo. E dire che l'inizio non è stato semplice: i serbi sono partiti forte, chiudendo in vantaggio il primo quarto, dopo peraltro aver rincorso i padroni di casa per oltre sei minuti. Prese le debite misure, il Brescia parte a razzo nella seconda frazione: Rizzo, Muslim e Christian Presciutti ristabiliscono le giuste distanze, aprendo quella forbice che si chiuderà solo al suono dell'ultima sirena con la vittoria, netta, dei padroni di casa. «Sono partiti molto forte – dichiara Valerio Rizzo, miglior realizzatore della serata con tre realizzazioni -. Abbiamo subito la loro pesantezza e la loro aggressività. Poi, abbiamo iniziato a macinare il nostro gioco e la partita è girata, in maniera netta, a nostro favore. Siamo soddisfatti, considerando le poche partite che abbiamo nelle braccia, ci siamo mossi bene eseguendo con efficacia gli schemi e tenendo una buona concentrazione in tutto l’arco del match».
Domani si chiude con l'ultima partita in programma: anche se ad un orario assurdo, l'OSC non sarà certamente un problema per i biancoazzurri, che potranno chiudere la pagina Champions e tuffarsi, finalmente, nel campionato.

AN Brescia-Crvena Zvezda 9-5
AN Brescia: Del Lungo, Manzi, C.Presciutti 1, Randjelovic 1, Paskovic, Rizzo 3 (1R), Muslim 2, Nora, N.Presciutti, Bertoli 1, Ubovic, Napolitano 1, Dian.
All. Sandro Bovo
Crvena Zvezda: Kralj, Tankosic 1, Jovic, Ivosevic, Radovic, Ilic, Nikolov 1, Ljubenovic, Bursac, Coric 3, Draskovic, Pekovic, Todorovski.
All. Aleksandar Nikolic
Arbitri: Peris (CRO), Schwartz (ISR).
Parziali: 3-4, 3-0, 1-0, 2-1.

*****************************************************
*****************************************************
Eger - «Che grande prestazione! Abbiamo battuto una squadra che è tra le più forti d’Europa e che, giocando in casa, aveva anche la spinta dei suoi tifosi». Questo il commento a caldo di Sergio Tosi, primo tifoso della Sport Management che nella seconda gara in programma nel concentramento di Eger di Champions League, ha battuto la formazione di casa 10-9. Una vittoria importante per il sette di Baldineti, non solo per il passaggio del turno, ma soprattutto per la consacrazione a livello europeo della giovane società veronese. Partita dai due volti. Chiusa in parità la prima frazione, i "Mastini" chiudono il secondo quarto con un +2 che avrebbe potuto condizionare tutta la partita. Ma l'esperienza dei magiari non va sottovalutata: Hosnyanszky, vecchia conoscenza del nostro campionato, ed atleta di indubbio valore, accorcia, Erdely pareggia ed il risultato torna in perfetto equilibrio (5-5). Riallungano i gialloblu con Bini, pareggiano i padroni di casa con Bedo, fino a che questo batti e ribatti viene interrotto da Hosnyanszky e Lorincz e a quel punto la partita sembra ormai compromessa per la banda Baldineti. L'ultimo quarto è però risolutivo per i veronesi che trovano il pari con Luongo e Petkovic, ed ancora con Luongo, a poco più di 5' dal termine trovano anche il vantaggio. A 3’29” l’Eger pareggia ancora con Erdely, ma a 51” dalla sirena Antonio Petkovic segna la rete del definitivo 10-9 gelando la vasca. «Una vittoria importante - è un entusiasta Gu Baldineti che parla-. Averlo fatto, poi, in casa loro, e davanti ad un pubblico così caldo, assume ancora più valore. Riguardo la partita, ho apprezzato molto la fase difensiva e le parate di Lazovic. Poi - continua - la reazione del quarto tempo è stata grandiosa e mi fan ben sperare in vista del futuro. Abbiamo giocatori in grado di fare la differenza in questo senso. Partite come quella di oggi - conclude - così come quelle contro Brescia e Kazan ci danno forza, morale e consapevolezza nei nostri mezzi». Domani ultimo step di questa tre giorni ungherese: a mezzogiorno sarà il Marsiglia di Pilo Malara ad affrontare i Mastini, a cui però basterà solo un punto per passare il turno in testa al girone.

Eger-Sport Management 9-10

Eger: Mitrovic, Angyal, Biros, Cuckovic, Hosnyanszky 2, Lorincz 1, Decker 1, Kovacs 1, Erdelyi 3, Vapenski, Bedo 1, Harai, Csiszar.
All. Norbert Dabrowski
Sport Management: Lazovic, Gallo 1, Gitto 1, Valentino, Blary 1, Petkovic 1, Luongo 2, Jelaca, Mirarchi, Bini 1, Razzi, Deserti 2, Viola.
All. Gu Baldineti
Arbitri: Achladiotis (GRE), Teixido (ESP).
Parziali: 2-2, 1-3, 5-1, 1-4

*************************************************************
Risultati e classifiche del II turno di qualificazione
*************************************************************

Gruppo F - Brescia (ITA)
Classifica: Brescia 7, OSC 5, Sintez 4, Crvena Zvezda 0
***********************************
1° giornata - 14 ottobre
Crvena Zvezda-OSC 7-8
AN Brescia-Sintez Kazan 15-11

2° giornata - 15 ottobre
OSC -Sintez Kazan 11-11
AN Brescia-Crvena Zvezda 9-5

3° giornata - 16 ottobre
Sintez Kazan-Crvena Zvezda 11-4
AN Brescia- OSC 11-11

************************************
Gruppo E - Eger (HUN)
Classifica: Sport Management 9, Eger 6, Marsiglia 3, Mornar 0
************************************
1° giornata - 14 ottobre
Eger-Marsiglia 18-5
Sport Management-Mornar 17-6

2° giornata - 15 ottobre
Eger-Sport Management 9-10
Marsiglia-Mornar 13-11

3° giornata - 16 ottobre
Sport Management-Marsiglia 18-9
Eger-Mornar 12-8

*************************************
Gruppo G - Herceg Novi (MNT)
Classifica: Waspo, Herceg Novi e Vouliagmeni 6, Duisburg 0.
*************************************
1° giornata - 14 ottobre
Vouliagmeni-Waspo Hannover 11-10
Herceg Novi-Duisburg 12-4

2° giornata - 15 ottobre
Waspo Hannover-Duisburg 8-5
Herceg Novi-Vouliagmeni 9-6

3° giornata - 16 ottobre
Duisburg-Vouliagmeni 9-15
Herceg Novi-Waspo Hannover 6-9

*************************************
Gruppo H - Rijeka (CRO)
Classifica: Primorje e Oradea 6, Sabadell 4, Steaua 1
*************************************
1° giornata - 14 ottobre
Primorje-Oradea 9-7
Steaua Bucarest-Sabadell 10-10

2° giornata - 15 ottobre
Primorje-Steaua Bucarest 10-9
Sabadell-Oradea 6-10

3a giornata 16 ottobre
Primorje-Sabadell 5-12
Steaua Bucarest-Oradea 10-12

Nella foto, Valerio Rizzo

15 / 10/ 16