Autore


E sono tre. Quest'anno la Champions parlerà italiano con Pro Recco, Brescia e Sport Management ai nastri di partenza della fase calda nella massima competizione continentale per club.
Wild card ai liguri, ottima qualificazione per le due lombarde. Per i mastini in particolare è la prima, storica qualificazione nella Champions che conta, nel gruppo A ennesimo scontro diretto Recco-Brescia.


Sport Management – Team Strasbourg 16-6  

Sport Management: Nicosia, Dolce 1, Damonte 2, Alesiani 3, Fondelli, Di Somma, Drasovic 2, Bruni 1, Mirarchi, Luongo 6, Casasola 1, Valentino, Lazovic.
All. Gu Baldineti
Team Strasbourg: Fontani, Chion, Jablonski 1, Kintsurashvili 1, Rachedi, Babic 1, Letica, Lanau, Denux, Markovic, Budjen, Bratic 3 (1R), Offner.
All.  Igor Računica  
Arbitri: Bender (GER), Radicevic (CRO)
Parziali: 2-3, 4-2, 5-1, 5-0
Risultato gara di andata: 10-4

Vittoria in Francia, vittoria a Busto: per la Sport Management scocca l'ora per passare con le grandi di Champions Cup. Un traguardo per il team lombardo-veneto di Sergio Tosi che premia proprio il numero uno del club che tanto si è impegnato per far crescere questa società, oggi realtà importante della pallanuoto italiana.
Con Nicosia fra i pali dal primo minuto, la formazione di casa va al piccolo trotto, e gli ospiti chiudono la prima frazione in vantaggio. Strigliata nel primo intervallo e cambio di marcia nel secondo quarto: Alesiani realizza il pareggio a cuqllo che sarà l'ultimo mini scatto dei francesi. Dal 4-4 i bustocchi si portano con Luongo e Damonte sul primo doppio vantaggio, poi vanificato da Babic pochi secondi prima dell'intervallo lungo. Quindi nel terzo e quarto periodo saranno ben dieci le reti messe a segno dalla banda Baldineti, contro una sola degli ospiti. Grande vittoria, che apre la porta al Gruppo B del girone degli ottavi, a cui accede anche lo Jadran Split.

***   ***   ***   ***   ***

CN Terrassa-AN Brescia 9-8
Terrassa: I. Aguilar, Sanahuja 4, Mora 1, Alarcon 1, O. Aguilar, De La Fuente, Sanchez 1, Salvador, Barroso 1, Gallego, Rodriguez, Pericas 1, Segura.
All. Didac Cobacho
Brescia: Del Lungo, Garozzo, C. Presciutti 2, Figlioli, Gallo 1 (R), Rizzo 2, Muslim 1, Nora, N. Presciutti 1, Bertoli, Janovic 1, Vukcevic, Morretti.
All. Sandro Bovo
Arbitri: Achladiotis (Gre), Voevodin (Rus)
Parziali: 3-3, 3-3, 0-2, 3-0
Risultato gara di andata: 4-8


In casa Brescia alla vigilia si sapeva che non sarebbe stata una passeggiata quella a Terrassa, piccolo comune della provincia di Barcellona. La squadra locale, tra le vip del campionato spgnolo degli ultimi anni, ha dimostrato tutto il suo valore nella vasca amica restando sempre attaccata al risultato, nonostante lo svantaggio dei primi 10 minutii in cui la Leonessa ha controllato il gioco ma non è riuscita a dare la zampata per staccare definitivamente gli avversari.
I quali vogliono fare bella figura a tutti i costi davanti ai loro beniamini e ci riescono, passando la prima volta in vantaggio a 2 minuti dalla sirena (6-5), poi recuperando il nuovo doppio vantaggio siglato da Rizzo e Gallo a fine terzo tempo.
A quel punto il Brescia si ferma e subisce la seconda rimonta spagnola nell'ultima frazione che serve si a salvare la faccia ma non a guadagnare la qualificazione grazie al +4 del team di Bovo all'andata.
Guadagnata quindi la qualificazione al Gruppo A, dal prossimo turno si farà sul serio: l'accesso alla FInal Eight dovrà essere meno sofferto rispetto allo scorso anno.


Gli altri risultati:

Vouliagmeni NC (GRE) - FTC Budapest (HUN) 7-12 (andata 4-10)
Jadran Herceg Novi (MNE) - Jadran Split (CRO) 6-6 (andata 9-11)


Così i gironi di qualificazione alla Final Eight


Gruppo A:
Pro Recco (ITA), CNA Barceloneta (ESP), ZF Eger (HUN), Dinamo Mosca (RUS), Steaua Bucarest (ROU), Stella Rossa (SRB), AN Brescia (ITA), FTC Budapest (HUN)

Gruppo B
Olympiakos (GRE), Jug (CRO), Szolnok (HUN), Spandau 04 (GER), Waspo Hannover (GER), Mladost Zagreb (CRO), Sport Management (ITA), Jadran Split (CRO).   

 

10 / 10/ 18